AVEZZANO. FRATELLI D’ITALIA SI CONFERMA PARTITO INCLUSIVO E IN GRANDE CRESCITA, RACCOLTE OLTRE 600 FIRME

Tanti volti noti della politica cittadina hanno sottoscritto le proposte della meloni

AVEZZANO – Questa mattina, dalle 10 e 30 alle 12 e 45, malgrado il tempo incerto, il banchetto allestito da Fratelli d’Italia in piazza Risorgimento ad Avezzano è stato letteralmente “preso d’assalto” da centinaia di cittadini comuni, militanti del partito, politici locali ed esponenti del civismo. Oltre 660, in poche ore, le firme raccolte dalle quattro proposte di legge di iniziativa popolare per modificare la Costituzione e ribadire che la sovranità appartiene al popolo e non al “Palazzo”: Elezione diretta del Presidente della Repubblica; Abolizione dei Senatori a vita; Tetto alle Tasse in costituzione; Supremazia dell’ordinamento italiano su quello europeo. Oltre a Roberto Alfatti Appetiti, commissario cittadino, Benedetta Fasciani, coordinatrice marsicana, Massimo Verrecchia, dirigente della segreteria del Presidente Marsilio, Mario Quaglieri, consigliere regionale e Gianluca Alfonsi, consigliere provinciale, molti sono stati gli avezzanesi che hanno aderito con entusiasmo all’invito di Fratelli d’Italia, non solo con una presenza di cortesia ma firmando le proposte una a una.

Non è passata inosservata la partecipazione di molti esponenti di spicco della politica cittadina: molto gradita dagli organizzatori la presenza di Aurelio Bruni, ex coordinatore cittadino, e di Maurizio Bianchini, esponente storico del centrodestra avezzanese, che hanno sottoscritto le proposte di legge, ma anche di ex amministratori come Rocco Di Micco e Marco Natale, ora molto vicini a Fratelli d’Italia, di Ezio Stati, Gianluca Presutti e Armando Floris, Franco Ciciotti, sindaco di Capistrello, Orazio De Meis, assessore di capistrello, Domenico Palma, ex sindaco di Luco e attualmente consigliere comunale e responsabile FdI di Luco, Riccardo Zazza, coordinatore FdI della Piana del Cavaliere e Bruno Di Bastiano, dirigente di Gioventù Nazionale

Fratelli d’Italia si conferma, pertanto, partito inclusivo, aperto al confronto e plurale, disponibile alla collaborazione con chiunque voglia impegnarsi in un progetto politico nuovo: “Vogliamo costruire una nuova e accogliente casa del centrodestra – ha commentato a margine della manifestazione un più che soddisfatto Roberto Alfatti Appetiti – in cui ci si possa confrontare con pacatezza, serenità e concretezza su idee e programmi nuovi per la città capoluogo della Marsica, senza preclusioni per alcuno e odiosi veti personali che non ci appartengono. La manifestazione di oggi vuole essere solo l’inizio di un percorso di aggregazione che ci porti a vincere, tutti insieme, le prossime elezioni comunali e a governare Avezzano per i prossimi dieci anni”.

Pochi minuti prima delle 13, la pioggia ha costretto gli esponenti di FdI a smontare frettolosamente il gazebo, ma i moduli per la raccolta firme ormai erano esauriti e domattina, sempre in piazza Risorgimento (dalle 10 e 30 alle 13), ci saranno i ragazzi di Gioventù Nazionale, il movimento giovanile del partito di Giorgia Meloni, per consentire a chi non ha potuto firmare questa mattina di farlo comodamente domani.