PROGETTO “VIOLENZA=IGNORANZA” A PESCASSEROLI IL 23 NOVEMBRE

PESCASSEROLI –  Le Associazioni Pescasseroli è W, Pro Loco Pescasseroli e l’Associazione Culturale Commercianti Centro Storico presentano “VIOLENZA = IGNORANZA”, una giornata dedicata a uno dei problemi più attuali e frequenti della nostra società: la violenza di genere. 

Il progetto coinvolge la cittadinanza intera a partire dai ragazzi. L’Istituto Comprensivo B. Croce ha infatti già aderito al progetto, permettendo al centro antiviolenza di Sulmona “La Libellula” di portare in classe le figure di un’educatrice e di una psicologa, per trattare l’argomento in modo adeguato e consono all’età dei ragazzi.

Da questo incontro sono nate le basi per il concorso studentesco “parole e colori per dire BASTA” nel quale gli studenti esprimeranno con un lavoro a loro piacimento, le sensazioni e le impressioni che il dibattito ha scaturito in loro. I lavori saranno analizzati da una giuria e i più meritevoli saranno premiati la mattina del 23 novembre in piazza Sant’Antonio, durante l’evento “LET’S COLOR HOPE! Coloriamo la speranza”, mentre gli alunni saranno impegnati a dare nuova vita al colore del simbolo più noto di queste giornate: la panchina rossa, di cui si sono definiti custodi lo scorso anno, mentre veniva posta a dimora dinanzi al loro istituto. Il pomeriggio si terrà il convegno “GASLIGHTING, L’ABUSO NASCOSTO” sul tema della violenza psicologica, un tipo di violenza davanti alla quale la legge e le vittime risultano ancora impotenti e su cui si sta lavorando per farla emergere come reale problema della società.

Il dibattito sarà tenuto da personalità specializzate sull’argomento quali Roberta D’Avolio (Sostituto Procuratore presso il Tribunale de L’Aquila), Susanna Loriga (Psicologa Criminologa), Marianna Scoccia (Consigliere Regionale), il Capitano Fabio Castagna (Comandante Compagnia Carabinieri Castel di Sangro) e Laura Di Nicola Coordinatrice casa delle donne di Sulmona e del centro antiviolenza “DONNA”di Castel di Sangro). Modererà la Giornalista Loretta Montenero.

L’incontro si avvale del sostegno dell’ E.C.A.D. 6 Sangrino, l’ente responsabile degli ambiti sociali distrettuali di 13 comuni abruzzesi (Castel di Sangro, Alfedena, Ateleta, Barrea, Civitella, Opi, Pescocostanzo, Pescasseroli, Rivisondoli, Roccapia, Roccaraso, Scontrone, Villetta Barrea) che sarà presente in sala con la figura della Dott.ssa Luciana Ettorre, assessore alle politiche sociali di Castel di Sangro, comune capofila dell’ente. Alla fine del convegno, la giornata proseguirà in Piazza Sant’Antonio con l’esibizione del coro locale “Women in music” formato da tutte ragazze tra i 15 e i 19 anni. Le loro voci saranno esaltate dal concomitante illuminarsi di rosso dell’Istituto Benedetto Croce e dalla presenza in ogni attività commerciale aderente all’iniziativa di scarpette rosse realizzate a mano dalle donne del paese. La giornata terminerà con la proiezione del film “Unsane” di Steven Soderbergh presso il cinema Ettore Scola.