CAPISTRELLO, IL 4 DICEMBRE SI RONNOVA IL CULTO E LA DEVOZIONE DEL COMUNE ROVETANO A SANTA BARBARA, PROTETTRICE DEI MINATORI, QUEST’ANNO I FESTEGGIAMENTI SARANNO DEDICATI ALLE VITTIME DI MARCINELLE

Messaggio Pubblicitario Elettorale

CAPISTRELLO – Il 4 dicembre come ogni anno a Capistrello si svolgeranno i festeggiamenti in onore di Santa Barbara, protettrice dei minatori. Un culto sentito e radicato nella popolazione che ogni anno rinnova la devozione alla Santa.

Il Comune di Capistrello, vanta un’antica tradizione di scalpellini e minatori. I lavoratori di Capistrello hanno contribuito alla realizzazione dei maggiori trafori e delle più importanti gallerie del nostro Paese, spesso pagando anche un caro prezzo in termini di vite e incidenti.

Nella cittadina rovetana, in ricordo delle oltre 100 vittime sul lavoro, l’amministrazione Ciciotti ha dedicato loro una Piazza, per mantenere vivo il ricordo di tante persone che hanno perso la vita nello svolgimento del proprio dovere.   Una sensibilità che trova origine proprio alla storia e nelle tradizioni della cittadina.

“Quest’anno i festeggiamenti di Santa Barbara saranno dedicati alle vittime di Marcinelle”, fa sapere il Sindaco Francesco Ciciotti, “una tragedia che a distanza di tantissimi anni rappresenta una ferita aperta che non si è rimarginata. La nostra Città, terra di minatori, vuole così fare un omaggio dovuto a quei lavoratori che hanno perso la vita in Belgio, ai sopravvissuti ed alle famiglie per tenere sempre alta la fiamma del ricordo sperando che tragedie simili non si ripetano più in nessuna parte del mondo”.

Saranno presenti nell’occasione autorità Regionali, Provinciali oltre ai numerosi Sindaci colpiti dalla immane tragedia di caduti sul lavoro.

Messaggio Pubblicitario Elettorale