“CRONACHE DAL FRONTE ”A CELANO, UN DIBATTITO SUL “MEDIORIENTE” CON AMEDEO RICUCCI E PAOLO DI GIANNANTONIO

CELANO – E’ con una splendida prefazione di Ennio Remondino che inizia “Cronache dal Fronte . Parole e immagini”, il libro di Amedeo Ricucci, giornalista Rai ed inviato di guerra che verrà ospitato sabato 30 novembre alle ore 18, presso l’Auditorium “Enrico Fermi” di Celano (Aq), insieme al collega Rai di origini abruzzesi Paolo Di Giannantonio: sarà un’occasione importante per garantire oltre alla presentazione del libro anche un significativo dibattito su quanto i media svelano quotidianamente in merito alla questione mediorientale, ma questa volta a dare spiegazioni al pubblico sarà chi la guerra l’ha vista con i propri occhi e documentata.

L’evento “Raccontare il nuovo Medioriente” a cura dell’Associazione di promozione sociale “G.Puccini” del vice presidente Gianluca Planamente e fortemente voluto dalla giornalista pescarese Alessandra Renzetti, si colloca all’interno di un mini-tour abruzzese che vedrà i due giornalisti condividere le loro esperienze professionali nei giorni 29 e 30 novembre, dapprima con l’Università degli Studi di Teramo ed i giornalisti impegnati con la formazione obbligatoria, poi con la Provincia di Pescara ed il Presidente Antonio Zaffiri e successivamente con Celano, comune che ben si presta al confronto come spiega il sindaco Settimio Santilli che presiederà l’incontro: “Siamo onorati di ospitare un appuntamento che ci permetterà non soltanto di conoscere due importanti professionisti dell’informazione, ma ci consentirà anche di far luce, grazie al libro di Ricucci ed alla sua esperienza diretta, su alcune situazioni che siamo abituati ad apprendere dai media e che molto spesso ci lasciano anche dei dubbi. A Celano, invece, ascolteremo testimonianze vere ed avremo la possibilità di saperne di più grazie a chi documenta la storia con dedizione. Siamo lieti, inoltre, di poter ospitare nel suo Abruzzo Paolo Di Giannantonio che sarà impegnato in questo importante dibattito presso l’Auditorium”.

Quella descritta da Ricucci è una situazione apparentemente distante che invece è molto vicina; il libro in questione è un insieme di racconti che parlano di una verità difficile e le pagine di questo lavoro raccontano storie che rispettano fedelmente la realtà.

Il cronista si avvicina il più possibile all’autentica descrizione dei fatti per permettere a tutti di conoscere la verità del momento e lo fa attraverso le parole e le immagini, due linguaggi diversi da mettere a confronto per poterne evidenziare in controluce i rispettivi punti di forza e debolezza. È importante per Ricucci, “poter vivere di persona ed in prima fila dei momenti di storia da poter raccontare a tutti”, a modo suo, con onestà e rispetto dei fatti senza filtri ideologici né pregiudizi. Un vanto anche per chi segue con attenzione il mondo da lui trattato.

“Cronache dal fronte” (casa editrice Castelvecchi) è una raccolta di storie portate sia in televisione che sulla carta in cui lo stesso inviato speciale ha unito competenza ed umanità, infatti è con grande professionalità che parla di quelle guerre che apparentemente sono tutte uguali ma che racchiudono orrori, dolore, disperazione, miseria e drammi che scatenano domande alle quali talvolta sembra essere difficile anche rispondere.

Un fronte, quello raccontato da Ricucci, che va dal Nord Africa al Medio Oriente, in quei luoghi che ha vissuto come giornalista di strada, calandosi nei fatti per poterli capire ed esporre: Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Turchia, Siria, Iraq, Kurdistan, Afghanistan, luoghi in cui anche ora si continua a scrivere la storia ed in cui l’inviato, lontano dai confort ha vissuto il dolore della gente, ed ha osservato le storie in maniera diretta.

Anche Celano, appunto, avrà la possibilità attraverso le parole e le immagini di conoscere, ciò che solitamente solo i telegiornali trattano e potrà osservare da vicino la nuova sfida vinta da Amedeo Ricucci, grazie anche alla professionalità di Paolo Di Giannantonio che lo accompagna in questo breve viaggio attraverso un giornalismo di grande spessore.

L’evento, oltre al patrocinio del Comune di Celano, gode, tra i più, del patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale. Il libro del reporter di guerra sarà acquistabile presso Mondadori Bookstore di Avezzano (Aq) anche durante la stessa presentazione presso l’Auditorium.