MARSICA POPOLARE REGISTRA L’ ACQUISTO DI TRENI E BUS DA PARTE DELLA REGIONE ABRUZZO. ORA COME VERRANNO UTILIZZATI?

La delibera della Giunta  Regionale  d’ acquisizione  di nuovi vettori di trasporto rappresenta una “Buona Notizia” per tutti i cittadini abruzzesi, dall’ultimo borgo montano  al capoluogo di regione. Ora però vista l’esperienza in gran parte negativa fin qui maturata,proprio nelle aree interne, sorge spontanea la domanda di come tali mezzi verranno dislocati sui territori, per  superare i tanti disservizi registrati, specie lungo la tratta ferroviaria  Avezzano-Roma,( ancora di fatto a binario unico, come nel 1800),con il disagio continuo di migliaia di pendolari,che ogni giorno si muovono verso la Capitale. I trasporti veloci, puntuali e sicuri, rappresentano una priorità assoluta per la Marsica, che vanno garantiti con interventi strutturali ed a carattere intermodale avanzati, che superino quelli parziali ed emergenziali fin qui realizzati. Essi  rappresentano un settore strategico, connesso con le direttrici nazionali ed europee, per favorire lo sviluppo e la qualità della vita della nostra terra. Senza queste azioni organiche,connesse alla stessa rinnovata viabilità interna della Città di Avezzano,oggi strozzata, non si può invertire  il declino  socio-economico dell’intera Piana del Fucino. Solo così il nostro comprensorio potrà recuperare  competitività ed attrattiva, invertendo tutti i suoi indici negativi,da  quello demografico a quello relativo a reti ed infrastrutture datate,apportando un reale valore aggiunto, con tutti i suoi asset strategici dall’agricoltura di qualità (con la commercializzazione dei suoi pregiati prodotti) allo stesso turismo. Questo per valorizzare altresì tutto il nostro ricco patrimonio culturale, storico ed ambientale,con le sue concrete opportunità di lavoro per i nostri giovani.

Annunci