AVEZZANO. IL COMMISSARIO PASSEROTTI HA SOSPESO LE CONVENZIONI STIPULATE CON LE UNIVERSITÀ DI CAMERINO E DI CHIETI – PESCARA, PER LA CONSULENZA SULLA VARIANTE AL PIANO REGOLATORE GENERALE

AVEZZANO – “Considerato che in funzione del passaggio dell’amministrazione alla gestione commissariale e quindi della mancanza, nell’attuale fase, di indirizzi ed obiettivi strategici di assetto del territorio, e della conseguente impossibilità di attivare forme partecipative di definizione di scenari per il nuovo piano, non risulta possibile, al momento, procedere alla implementazione delle funzioni ed attività previste nelle convenzioni stipulate con le Università di Camerino e di Chieti- Pescara”.

Lo comunica il commissario straordinario del comune di Avezzano, Mauro Passerotti, che ha sospeso le convenzioni stipulate con le Università di Camerino e di Chieti- Pescara, per una consulenza sulle Variante al Piano regolatore generale.

Considerato che in funzione del passaggio dell’amministrazione alla gestione commissariale – spiega Passerrotti – e quindi della mancanza, nell’attuale fase, di indirizzi ed obiettivi strategici di assetto del territorio, e della conseguente impossibilità di attivare forme partecipative di definizione di scenari per il nuovo piano, non risulta possibile, al momento, procedere alla implementazione delle funzioni ed attività previste nelle convenzioni stipulate con le Università di Camerino e di Chieti- Pescara“.

Ho ritenuto pertanto di dover procedere ad una sospensione delle convenzioni, in attesa di un nuovo organismo di governo della Città che detti gli indirizzi strategici della Variante generale di P.R.G. e guidi tutta la fase di
individuazione delle criticità del vigente piano e definizione degli scenari di cambiamento in modo partecipato con i soggetti principalmente interessati e l’intera cittadinanza avezzanese” – conclude il commissario.