“NATALE INCOMUNE” A SCURCOLA MARSICANA, TORNARE ALLA TRADIZIONE E AL VERO SIGNIFICATO DELLA FESTA

SCURCOLA MARSICANA – Natale inComune” nasce dall’idea di voler realizzare un evento alternativo da parte dell’Associazione Museo San Bernardino da Siena, condivisa dall’Amministrazione comunale di Scurcola Marsicana. Il Natale  sta progressivamente esaurendo il  suo intenso significato e, un momento che un tempo era mistico, oggi diventa sempre più “semplicemente” consumistico, legato soprattutto alle cose materiali, commerciali, una festività che perde pian piano i veri valori cristiani. L’idea è di riflettere, indipendentemente dal credo, sul vero significato della festa, che non può essere considerata  soltanto una corsa sfrenata al regalo.

Il prossimo 7 dicembre alle ore 21,00 presso la Sala Consiliare del Comune, un appuntamento con l’evento “Natale inComune”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Scurcola Marsicana,  dall’Associazione Museo San Bernardino da Siena e con il patrocinio del Consiglio Regionale dell’Abruzzo, della Diocesi di Avezzano, della Banca di Credito Cooperativo di Roma. Durante la manifestazione saranno proiettate e commentate le immagini delle “Natività”, le più rappresentative del territorio nazionale, realizzate da  Giotto, Filippo Lippi, Botticelli, Giorgione, Tiziano, Caravaggio.

Momenti di grande partecipazione si vivranno grazie all’ esibizione del Coro “Schola Cantorum V. De Giorgio” di Scurcola Marsicana, diretto da M° Monica Tortora, con la partecipazione del soprano Francesca Curini.  Verrà poi conferito il riconoscimento alla loro professionalità artistica.

Gli organizzatori auspicano che questo evento sia il primo di una lunga serie, in cui i protagonisti saranno tutte le eccellenze locali della cultura, della musica e dell’associazionismo in genere.

La presentazione è affidata alla giornalista  Luisa Novorio.