“FANGO E SUDORE”, IL MUSEO DEL RUGBY PER LA PRIMA VOLTA A PESCARA

Lunedì taglio del nastro con Venditti e Mattoccia. Il 22 dicembre la Partita del Cuore. Ecco le iniziative del Pescara Rugby Asd in favore dell’Ail

PESCARA –  Una corposa collezione di maglie, azzurre ed internazionali, dei grandi campioni di tutti i tempi, per la prima volta esposte a Pescara. E’ la mostra ‘Fango e sudore – Museo del Rugby’, unico museo in Italia riconosciuto dalla Federazione Italiana Rugby (Fir). Il taglio del nastro della mostra temporanea, che sarà allestita nella splendida cornice dell’Aurum, ci sarà lunedì 16 dicembre, alle ore 11.00. L’iniziativa è promossa dal Pescara Rugby Asd, con il patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune di Pescara e del Comitato regionale Fir. Oltre alla mostra, domenica 22 dicembre verrà disputata la Partita del Cuore tra le squadre seniores Pescara Rugby e Rebels Chieti. Le attività hanno uno scopo benefico: il ricavato verrà devoluto all’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma (Ail).

All’evento di lunedì saranno presenti il sindaco di Pescara, Carlo Masci, il fondatore del Museo del Rugby, Corrado Mattoccia, l’atleta Giovanbattista Venditti, giocatore della Nazionale italiana di Rugby, l’assessore comunale allo Sport, Patrizia Martelli, quello alla Cultura, Maria Rita Paoni Saccone, quello alle Pari opportunità, Nicoletta Di Nisio, il consigliere comunale Alessio Di Pasquale, il presidente dell’Ail, Domenico Cappuccilli, e il presidente del Pescara Rugby, Angelo Cavarocchi.

La mostra temporanea, dopo il taglio del nastro di lunedì, sarà visitabile fino a mercoledì 18 dicembre: l’ingresso e gratuito, ma i visitatori che lo desidereranno potranno lasciare un contributo volontario che sarà donato all’Ail. La Partita del Cuore verrà invece disputata domenica 22 dicembre. L’appuntamento è all’impianto sportivo Rocco Febo (ex Gesuiti), alle ore 14.30: anche in questo caso l’ingresso è gratuito, con offerta su base volontaria.

“Il Pescara Rugby – spiega Cavarocchi – ha circa 150 iscritti, a tutte le categorie, dall”under 6′ ai senior. E’ una società in forte crescita ed espansione. Non è la prima volta che organizziamo eventi, come quello in questione, a scopo benefico. L’idea è anche quella di avvicinare Pescara al rugby e far sapere che il capoluogo adriatico ha una sua scuola ed una sua squadra. Stiamo lavorando perché il prossimo anno vorremmo portare a Pescara un evento importante come il Test Match di rugby con la nazionale italiana”

 

Annunci