“VOLARE ALTO, AMARE LA CITTÀ”. PEGASO E MERCATORUM SCELGONO UNO SPETTACOLO DI MAGIA PER DIRE GRAZIE AD AVEZZANO E ALLA MARSICA

AVEZZANO – Tre anni fa iniziava l’avventura delle Università Telematiche nella Marsica. Armando Floris e Guido Ottombrino, responsabili di Pegaso e Mercatorum ad Avezzano, hanno voluto lasciare da parte il tono ufficiale e accademico dei convegni, dei progetti e dei seminari per scambiare gli auguri di un Natale sereno e un 2020 pieno di sfide gratificanti e significative con gli iscritti ai due atenei.

Protagonista il mago Rocco Borsalino, autore di uno spettacolo affascinante e divertente, capace di lasciare sopresi guardando le tecniche di ipnosi da palcoscenico .

Molte le autorità del mondo associativo presenti: Marco Fracassi (Confindustria Abruzzo), Riccardo Savella (Confcommercio Giovani), Carlo Rossi (Confesercenti).

Diversi anche gli amministratori, i sindacalisti, gli esponenti delle forze politiche che sono passati per un saluto. Tra gli altri Roberto Laurenzi, Americo Montanaro, Antonio Rico, Roberto Alfatti Appetiti, Gianluca Alfonsi, Giovanni D’Amico, Omar Favoriti, Giovanni Di Pangrazio, Carmelo Occhiuto, Fabrizio Amatilli, Nello Simonelli, Peasqualino di Cristofano, Fulvio Barbati, Antonio Floris.

Ma soprattutto tanti i giovani che si avvicinano con sempre maggiore curiosità al mondo delle Università online.

Significativi i numeri citati velocemente da Floris e Ottombrino: quasi 1400 iscritti al polo marsicano delle Università, 100.000 iscritti che possono vedere in piattaforma Pegaso il Castello Orsini di Avezzano che ospita due giorni al mese gli esami, 22 corsi di laurea, 500 master, 10 iniziative realizzate nel 2019.

Nelle parole degli organizzatori la filosofia di azione dell’Università: “volare alto, amare la città” per una realtà attenta alla rivoluzione digitale ma anche allo sviluppo del territorio e pronta alle sfide per del 2020.