AVEZZANO. MORTE ERICA, LA PROCURA DISPONE L’AUTOPSIA

Il sostituto procuratore Lara Seccacini dispone l’esame autoptico per chiarire le cause della morte della giovane di Trasacco Erica Nazzicone

AVEZZANO – A seguito dell’esposto presentato alla Procura della Repubblica di Avezzano dai familiari di Erica Nazzicone per capire le cause che hanno portato alla morte la loro congiunta, il sostituto procuratore Lara Seccacini ha disposto l’esame autoptico della giovane per la mattinata di sabato 11 gennaio. Nominato anche il primo consulente tecnico nella figura del Professor Fabio De Giorgio del “Policlinico A. Gemelli” di Roma. Ordinato il sequestro delle cartelle cliniche e di tutta la documentazione che riguarda la giovane. Allo stato dei fatti il procedimento rimane contro ignoti.

Ricordiamo che la ragazza si era recata al pronto soccorso di Avezzano  il giorno dell’Epifania perché lamentava forti dolori al petto e alla testa ma era stata dimessa dopo qualche ora. Sentitasi di nuovo male il giorno successivo, è stata accompagnata in ospedale dove è arrivata in condizioni critiche e a nulla è valso il tentativo di rianimarla.

Annunci