TEATRO TALÌA DI TAGLIACOZZO A FEBBRAIO AL VIA LA STAGIONE TEATRALE 2020

TAGLIACOZZO – Riparte la stagione teatrale del Talía e anche quest’anno – come spiega il sindaco, Vincenzo Giovagnorio – è stato ideato un cartellone di sicuro interesse, che vedrà alternarsi sul palco del nostro Teatro i più bei nomi della prosa italiana. Un cartellone ricco che, già dai primi riscontri, ci fa ben sperare in merito al gradimento del pubblico. La nuova stagione del Teatro Talia nasce dall’esperienza maturata precedentemente, favorendo una varietà di spettacoli e una forza di titoli e interpreti, senza perdere di vista la possibilità di introdurre nuovi protagonisti che, siamo certi, saranno accolti con grande entusiasmo”.

“Siamo lieti di presentare la stagione teatrale 2019-2020. – Ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Chiara Nanni – Ed è sempre appassionante lavorare costantemente per garantire l’apertura del grande contenitore culturale che la nostra Città vanta; anche quest’anno riusciremo ad ospitare attori di grande successo, variando la programmazione del cartellone rispetto allo scorso anno.”

L’assessore Nanni, insieme al Direttore artistico di Federico Fiorenza, ha presentato un cartellone di tutto rispetto, con nomi quali Giorgio Pasotti e Mariangela D’Abbraccio, Melania Giglio, Lello Arena, Daniele Pecci e Marisa Laurito. La stagione teatrale che verrà inaugurata quest’anno a partire da febbraio, a causa di lavori di efficientemento energetico del Talìa, si annuncia davvero interessante.

Il prossimo 1 febbraio, andrà in scena “PERSONE NATURALI E STRAFOTTENTI” con protagonista Marisa Laurito, Guglielmo Poggi, Giancarlo Nicoletti e Livio Beshir, regia di Giancarlo Nicoletti. Una tragicommedia cruda, poetica ed esilarante, fra situazioni grottesche, cinismi, ironia tagliente e surrealismo, in perfetto equilibrio fra Eduardo e Ruccello, e ancora attualissima nella sua geniale spudoratezza.

A seguire, sabato 15 febbraio, la regia di Giancarlo Nicoletti, proporrà “L’UOMO, LA BESTIA E LE VIRTÙ”, con Giorgio Colangeli e Pietro De Silva. Scritta nel 1919, derivante dalla novella Richiamo all’obbligo, è una commedia molto particolare all’interno dell’opera teatrale pirandelliana. Definita dall’autore un apologo in tre atti, si rivela essere, sotto l’apparente leggerezza e comicità, una farsa tragica che irride i falsi valori morali e religiosi di una umanità ipocrita.

Domenica 29 febbraio l’appuntamento è con Mariangela D’abbraccio e Daniele Pecci e il loro “UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO”, un dramma che svelava il lato oscuro del sogno americano.

L’11 marzo sarà la volta di Lello Arena: “PARENTI SERPENTI”. Conosciuta dal grande pubblico grazie al film “cult” di Mario Monicelli del 1992, presenta uno spaccato di vita intimo e familiare di grande attualità, con un crescendo di situazioni esilaranti e spietate che riescono a far ridere e allo stesso tempo a far riflettere con profonda emozione e commozione.

Melania Giglio invece proporrà “MIMÌ | In arte MIA MARTINI”, il 27 marzo. Lo spettacolo si propone ambiziosamente di richiamare in terra Mia Martini, una donna che ha troppo sofferto e pagato caro l’enorme talento che le è stato donato. Con l’aiuto di due figure luminose e amiche, Mimì sarà finalmente capace di ripercorrere la sua vita e di pacificarsi con tutto e con tutti, attraverso il fascino delle sue canzoni.
Tutte le canzoni sono eseguite dal vivo.

Il 4 aprile, il Talia ospiterà “BACIO DOPO BACIO”, un dramma che porterà in scena il testo dell’autrice spagnola Paloma Pedrero, per la regia di Filippo D’Alessio. Sul palcoscenico saliranno: Maddalena Rizzi, Antonia Renzella e Andrea Murchio, uno spettacolo che sarà un canto all’amore nuovo, a quell’amore che rappresenta una serie di risvegli, uno spettacolo di farfalle nel corpo.

Il 18 aprile invece si chiuderà la stagione teatrale con Giorgio Pasotti e Mariangela D’Abbraccio che saliranno sul palco del Talia per interpretare “HAMLET”, riadattamento della grandiosa opera di William Shakespeare. In tutto il panorama di personaggi Shakespeariani non esiste un eroe più moderno di Amleto. La sua battaglia, prima ancora che col mondo esterno è interiore e quindi attuale.

🎫 BIGLIETTERIA :
10.30-13.00/17.00-19.30
Tagliacozzo Turismo – Info Point (Piazza Duca degli Abruzzi) oppure un’ora prima dello spettacolo al botteghino del Teatro Talia.

ℹ InfoPoint o ai numeri 0863610750 – 3493622158

👇🏻PROGRAMMA SCARICABILE 👇🏻

TAGLIACOZZO – STAGIONE TEATRALE – 2019/2020