ANCHE LA TORRE FEBONIO DI TRASACCO SARA’ SPENTA PER LA CAMPAGNA “M’ILLUMINO DI MENO” 2020

Il Comune marsicano aderisce alla giornata del risparmio energetico invitando i cittadini a partecipare

 TRASACCO – Anche il comune di Trasacco aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno”, per venerdì 6 marzo, giornata dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili. Promossa dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio2, per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e ripensare i consumi, l’iniziativa è giunta alla sua XVI edizione  e quest’anno è dedicata ad aumentare gli alberi, le piante e il verde intorno a noi.

La campagna riscuote sempre più un appoggio da parte di importanti istituzioni come la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Ambiente, ma anche da parte del FAI, del Consiglio Nazionale delle Ricerche e perfino dal Parlamento Europeo. In occasione di questa giornata si spengono le piazze italiane e i monumenti, come la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona, e i palazzi simbolo d’Italia quali il Quirinale, il Senato e la Camera, ma anche tante case dei cittadini.

In questo venerdì 6 marzo si spegneranno, quindi, le luci della Torre Febonio e del Palazzo Comunale di Trasacco dalle ore 18 alle 20. Inoltre, i cittadini che vorranno contribuire alla buona riuscita dell’iniziativa potranno spegnere le luci delle proprie abitazioni dalle ore 18.00 alle 18.20.

Un gesto simbolico, ma non per questo meno concreto, quello di spegnere le luci che non sono indispensabili, per tutelare il pianeta Terra. Inoltre L’invito di Caterpillar è piantare alberi perché, nutrendosi di anidride carbonica, essi sono lo strumento naturale per ridurre la principale causa dell’aumento dei gas serra nell’atmosfera terrestre e, quindi, dell’innalzamento delle temperature.

“Quest’anno, il 6 marzo 2020, spegniamo le luci e piantiamo un albero. Un albero fa luce”.