COVID–19, PESTILLI (FD’I) CIG IN DEROGA PER GLI ARTIGIANI, EMERGENZA ECONOMICA

L’AQUILA – E’ fondamentale, pur prendendo atto dell’impegno del nostro Governo Nazionale, da parte della Regione Abruzzo tutelare quelle categorie che potrebbero rimanere fuori dalle tutele riconosciute dal legislatore, con l’obiettivo di includere tutti i lavoratori affinché possano avere la possibilità di accedere alla cassa integrazione in deroga. Già altre regioni, ribadisce, Rosa Pestilli, responsabile regionale del Dipartimento Politiche sociali di Fratelli d’Italia si sono adoperate in tal senso, estendendo il perimetro delle tutele, in quanto le riserve dei fondi alla bilateralità sono stati azzerati per far fronte ad una tale emergenza. Gli imprenditori hanno bisogno di procedure semplici per la CIG in deroga, ed è necessario finanziare in modo corretto il fondo di solidarietà bilaterale, tutelando la categoria degli artigiani, soprattutto per quelli che non hanno pagato il contributo per gli enti bilaterali dandogli la possibilità di accedere alla CIGD.
Lo stesso Governo ha dichiarato più volte di includere tutti dentro la protezione degli ammortizzatori senza escludere alcuna categoria.

Supportare gli imprenditori in questo momento vorrebbe dire garantire tutti i lavoratori. L’obiettivo sperato è che questo sistema possa essere coordinato, ribadiscono Pestilli, da una Task Force per l’occupazione affinché tutte le regioni possano agire nella stessa direzione evitando l’emanazione di provvedimenti differenti. Ricordiamo che il sistema della bilateralità e relativo versamento è facoltativo da parte del datore di lavoro, quindi chi ha versato l’indennità € 25,00 in busta paga o chi ha scelto di aderire ad un ente bilaterale ha tutto il diritto di accedervi perché ha comunque ottemperato a quanto previsto dal CCNL e quindi ha diritto agli ammortizzatori sociali. Sono convinta conclude Pestilli, che questo governo regionale interverrà in questa direzione seguendo quanto predisposto dal decreto “Cura Italia”, facendo fronte insieme alle associazioni datoriali ed i sindacati dei lavoratori, applicando per tutte le categorie la cassa integrazione in deroga. Noi di Fratelli d’Italia stiamo e continueremo a la vorare per mettere in atto le giuste strategie a sostegno delle imprese, delle famiglie e dei lavoratori, con responsabilità verso le fasce più deboli.

COMUNICATO STAMPA
Annunci