TAGLIACOZZO: DECEDUTO IL PAZIENTE DEL SECONDO CASO COVID-19 DELLA CITTÀ

TAGLIACOZZO – È pervenuta dal sindaco Vincenzo Giovagnorio la seguente nota stampa:

Comunico che purtroppo alle prime ore di oggi, 2 aprile 2020, il Sig. Nevio Felicissimo, già ricoverato presso l’Ospedale Covid-19 di L’Aquila, ha terminato il suo cammino terreno, essendo comunque da tempo affetto da un’altra grave patologia oncologica.

La Comunità tutta di Tagliacozzo si stringe idealmente a Fabio e a Francesco nel ricordo del Papà che ora si è ricongiunto alla Consorte Giuseppina.

Nevio è stato un uomo serio e onesto, disponibile e valido professionista geometra, ha anche guidato come Priore l’antica confraternita di Sant’Antonio Abate.

Alle ore 12.00 i Parroci celebreranno a porte chiuse una santa Messa in Suo suffragio”.

 

Il signor Nevio, 77enne,  era già affetto da una grave malattia polmonare.

Sono sorte le crisi respiratorie il 22 marzo, i medici le attribuivano alla patologia oncologica. Sabato sera venne effettuato il tampone e domenica urgentemente trasferito a L’Aquila, fino al decesso avvenuto questa notte.

Ovviamente con la sua patologia, il priore dell’Antica Confraternita di Sant’Antonio Abate, era un soggetto ad alto rischio.

Contattato il sindaco Vincenzo Giovagnorio ha confermato che attualmente non ci sono casi positivi conclamati.

Nella città di Tagliacozzo se ne sono verificati solo: il primo, positivo asintomatico, era un militare risultato ormai negativo al secondo tampone ed ora in attesa di certificazione e l’altro il signor Nevio Felicissimo.

Quattro casi sospetti sono in quarantena vigilata,  ma si stanno risolvendo in quanto i tamponi risultano negativi.

 

Annunci