LA LEGA: “CON UN INVESTIMENTO CONTENUTO IL LABORATORIO ANALISI DELL’OSPEDALE DI L’AQUILA, POTREBBE IMPLEMENTARE LA CAPACITÀ DI FARE TAMPONI RAPIDI PER LA RICERCA DEL COVID-19”.

L’AQUILA – “Con un investimento molto contenuto il laboratorio analisi dell’ospedale San Salvatore, all’Aquila, potrebbe implementare di molto la sua capacità di fare tamponi rapidi per la ricerca del Covid-19”.
Lo dice il coordinatore regionale della Lega, il deputato aquilano Luigi D’Eramo.
“La Lega – dice D’Eramo – in queste settimane ha lavorato intensamente per far sì che anche all’Aquila si possano fare i tamponi per la diagnosi. Finalmente si vedono i primi risultati. Nel laboratorio analisi del San Salvatore, infatti, è già presente da tempo una strumentazione di biologia molecolare che è in grado di analizzare i tamponi in pressoché completa sicurezza per gli operatori. Lo stesso strumento è stato successivamente adottato anche dal Centro di Pescara per supportare e velocizzare le analisi tradizionali. Appena usciti in commercio i relativi reagenti per il Covid-19, la direzione del laboratorio ha provveduto ad ordinarli ed al momento si è in attesa, a breve, di poter iniziare le analisi sui tamponi”.
La strumentazione, informa D’Eramo, a costi estremamente contenuti, permetterà di analizzare ogni 90 minuti 16 tamponi con risposta a cadenza di 45 minuti.
“Il sistema, estremamente affidabile, di semplice impiego è, al momento, tra i più veloci sul mercato – dice D’Eramo -.La produttività giornaliera potrebbe superare già inizialmente gli 80-100campioni al giorno, ulteriormente implementabili con un modestissimo incremento di spesa per l’Asl.
Nel laboratorio analisi dell’ospedale vengono analizzati anche gli anticorpi IgG ed IGM anti COVID 19 che sono in grado di completare il quadro diagnostico permettendo di studiare il paziente nell’evoluzione della malattia e sono utilizzabili anche per indagini epidemiologiche sul personale e sulla popolazione generale. Altre Regioni utilizzano lo stesso nostro test. tutti i test hanno l’approvazione degli organismi sanitari nazionali preposti (Ce, Ivd)”.

COMUNICATO STAMPA

 

Annunci