FONDO PERDUTO FINO AL 100% PER L’ACQUISTO DI DPI E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI DI LAVORO

Confartigianato Avezzano apre uno sportello dedicato alla compilazione delle domande

AVEZZANO – In considerazione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 in corso e con l’obiettivo di supportare le imprese del territorio che hanno subito un incremento dei costi relativi agli acquisti di DPI e alla sanificazione degli ambienti di lavoro, Confartigianato imprese Avezzano dedica un apposito sportello per aiutare le imprese alla compilazione delle domande di rimborso a fondo perduto istituiti dai bandi della CCIAA dell’Aquila e quello pubblicato da INVITALIA.

 La Camera di commercio dell’Aquila infatti ha previsto un contributo a fondo perduto, per sostenere l’acquisto da parte delle piccole e micro imprese della provincia dell’Aquila, di dispositivi di protezione individuale e per gli interventi di sanificazione degli ambienti di lavoro, necessari allo svolgimento dell’attività imprenditoriale.

L’aiuto finanziario, nei limiti delle intensità previste dal bando, è concesso nella forma di contributi a fondo perduto, nominativi e non trasferibili. Per le spese ammissibili, sono previsti contributi fino ad un massimo di € 2.000, 00 e comunque in misura non superiore al 50% delle spese sostenute (al netto IVA), fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Il contributo sarà erogato all’impresa in un’unica soluzione. L’importo di ciascun contributo è al lordo della ritenuta di legge del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del DPR 600/73. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 08.06.2020 esclusivamente tramite PEC.

INVITALIA, invece, ha pubblicato un altro bando a sostegno delle piccole e medie imprese, denominato Impresa Sicura: questo intervento previsto dal decreto Cura Italia (DL 18/2020, articolo 43, comma 1) punta a sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, di qualunque dimensione ed operanti su tutto il territorio nazionale.

Il bando consente alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (DPI) finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Il rimborso è concesso fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile. L’ importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa, a cui sono destinati i DPI, e fino ad un massimo di 150 mila euro per impresa. L’ importo minimo rimborsabile è di 500 euro. Il bando prevede tre step: la prenotazione del rimborso, la pubblicazione della graduatoria di ammissione delle prenotazioni, e infine la domanda per la richiesta del rimborso.

La prenotazione del rimborso dovrà pervenire ad Invitalia dalle ore 9.00 alle ore 18.00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a partire dal giorno 11 maggio 2020 ed entro il giorno 18 maggio 2020 (si seguirà il criterio dell’ordine cronologico di presentazione).

Le domande di rimborso, invece, vengono effettuate a seguito della pubblicazione della graduatoria delle domande precedenti e consistono nell’ottenimento concreto del contributo; esse potranno presentarsi a partire dalle ore 10.00 del giorno 26 maggio 2020 ed entro le ore 17.00 del giorno 11 giugno 2020.

Per ulteriori informazioni potete contattare lo sportello di Confartigianato Imprese Avezzano dedicato a tale servizio, previo appuntamento, ai numeri 0863-413713/26282, 370-3455727 oppure tramite mail all’indirizzo info.confartigianatoavezzano@gmail.com

COMUNICATO STAMPA