AFFIDATA ALLA CORALE MIRAVOX L’INTERPRETAZIONE DELL’INTRAMONTABILE “C’ERA UN RAGAZZO”, DA SEMPRE MESSAGGIO DI PACE

TRASACCO“Un modo per sentirsi vicini in un momento in cui non potevamo incontrarci o provare insieme” questo il senso del video pubblicato dal coro delle voci bianche, dell’Associazione Corale MiraVox di Trasacco, diretto dalla maestra di canto Marta Valeri.

Il progetto, ideato e realizzato dalla stessa Valeri, è subito stato accolto con entusiasmo dai diciotto ragazzi che fanno parte del coro e che hanno un’età compresa tra i sei e i quattordici anni.

Inviate loro le tracce del famoso brano di Gianni Morandi “C’era un ragazzo”, queste sono state, poi, interpretate e registrate dai coristi singolarmente e, una volta riconsegnate, la loro maestra di canto ha realizzato il video musicale intitolato “C’era un ragazzo a Trasacco”, pubblicato qualche giorno fa.

“E’ stato il primo esperimento in questo senso – spiega Marta Valeri –, ma visto il risultato positivo non è detto che non ce ne saranno altri. I ragazzi sono stati collaborativi e si sono divertiti. Per me era importante che si sentissero parte della Corale, luogo di inclusione dove si impara a stare insieme e a collaborare”.

La scelta della canzone di Morandi  “Cera un ragazzo” è stata duplice: da un lato perché è pensato proprio per un coro di voci bianche, in quanto la partitura rispecchia l’estensione vocale dell’età dei ragazzi. Dall’altro lato è stato scelto per il grande messaggio che vuol trasmettere la canzone: si parla della guerra del Vietnam ma è una condanna universale contro tutte le guerre.

 

Annunci