AD AIELLI MURALES PER RACCONTARE IL LOCKDOWN

AIELLI – Parte ad Aielli un progetto artistico mirato a trasformare in arte le esperienze vissute dai ragazzi durante il lockdown.

La supervisione artistica sarà assegnata alla dottoressa Maria Angelica Mazzulli (dalla cui collaborazione con il comune di Aielli è già nato un murales e l’opera titanica della costituzione italiana). Queste le parole del sindaco Enzo Di Natale:

“Abbiamo così deciso di  sfruttare la nostra esperienza nella realizzazione di murales per provare a creare un percorso esperienziale in cui i ragazzi possano esprimere  sentimenti e vissuti attraverso il canale artistico.

Un progetto ambizioso e sperimentale nato insieme alla collaborazione con la Fondazione dell’Ordine degli Psicologi dell’Abruzzo Onlus, realtà con cui il nostro paese ha già lavorato assieme in passato.

Il progetto propone ai ragazzi, che volontariamente vorranno partecipare, di esprimere le emozioni che hanno vissuto durante il lockdown e che stanno vivendo nella cosiddetta FASE 2, e di condividerle con altri coetanei ed adulti, attraverso la proposta di un tema stimolo. Tale lavoro verrà eseguito attraverso un percorso esperienziale in cui i ragazzi, tramite brevi incontri on-line, saranno accompagnati dagli esperti psicologi in vari step.

L’obiettivo sarà quello di raccogliere tramite un percorso i contenuti emotivi dei ragazzi che saranno infine fissati su di una parete attraverso la realizzazione di operare murarie.

Chiedo quindi agli adolescenti che fossero interessati di farsi avanti e di partecipare a questo interessante progetto.”

Annunci