RIPARTE IL CALCIO IN ITALIA, PIÙ PRECISAMENTE DALLA…COPPA

Ci siamo, l’attesa è finita.
Il 12 giugno tutta l’Italia tornerà a vibrare e a soffrire per il calcio che conta e, precisamente, si ricomincerà dal ritorno delle semifinali di Coppa Italia o Tim Cup, come ultimamente rinominata.
Sarà subito spettacolo con Juventus-Milan il 12 giugno e Napoli-Inter il giorno dopo,  date e sequenza ad oggi confermate dal ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora, anche se i nerazzurri avrebbero voluto l’inversione delle date…ricominciamo bene insomma!!

Sta di fatto che dopo questi due appuntamenti, ravvicinatissimi, ci sarà un fitto calendario per terminare il campionato al meglio sperando, però, che questa concentrazione di gare, dopo la lunga sosta forzata, non danneggi e non falsi un torneo che già di suo si porta dietro sempre tante polemiche e presunte ombre, non ultime quelle legate ai dubbi di alcune società sul ricominciare oppure no.
A nostro avviso, la ripresa del campionato non può fare che bene a tutto il sistema, così come sarebbe opportuno che, nei limiti del possibile, la maggior parte delle gare siano date in chiaro sulle emittenti televisive in modo da evitare assembramenti in quei locali che hanno la possibilità di trasmettere le partite sulla Pay tv.
Crediamo, però, che la speranza più bella sia quella di una riapertura parziale degli stadi già in Italia, ipotesi avanzata oggi dal presidente della FIGC Gabriele Gravina che ha anche aggiunto che: “assegnare questa coppa è un messaggio di speranza.”

Annunci