“GIANNI MORANDI, FATTI MANDARE DALLA MAMMA A… CELANO”

Messaggio Pubblicitario Elettorale

L'invito della pagina facebook "Visit Celano" al cantante italiano

CELANO – Carissimo Gian Luigi, ho visto che in questi giorni ti stai dando molto da fare in Abruzzo, tra vino Montepulciano, Trabocchi e giretti vari. Va benissimo, per carità, però “si può dare di più” dai, ad esempio potresti fare un’ambasciata anche a Celano, vedrai che non è da meno, qui c’è “un mondo d’amore”.

Certo, non abbiamo i trabocchi e Rocca Calascio, ma ci sono delle palafitte preistoriche ed il castello/museo più visitato d’Abruzzo. Niente “banane e lamponi”, ma arrosticini e genziana.

 Ah, dimenticavo, abbiamo anche le bici a pedalata assistita, nel caso tu volessi fare un giro ed “andare a cento all’ora” alle Gole, il canyon più bello del Centro-Italia. Quindi ti prego, vieni a Celano, altrimenti “si fa sera” e “scende la pioggia”…o forse pensi che “non son degno di te” se ti scrivo sui social?

Magari vuoi un invito più vezzoso, carino, che ne so, una serenata, un paio di “canzoni stonate”, “la fisarmonica”…mal che vada vengo a chiedertelo “in ginocchio da te” e via.

Dai su, dicono che “uno su mille ce la fa”, quindi io ci provo e ti aspetto a Celano.

P.S. non deludermi…”tu che m’hai preso il cuor“.

Questo è lo spassoso, ma non per questo meno serio, invito rivolto a Gianni Morandi sulla pagina Facebook “Visit Celano” che conta circa 4000 followers e che nasce allo scopo di far conoscere le bellezze, anche quelle nascoste, di Celano, secondo comune nella Marsica per numero di abitanti.

Il cantautore italiano ha dimostrato di apprezzare il nostro Abruzzo ed è di qualche giorno fa la sua visita a Rocca Calascio, e allora perché non mostrargli anche la Marsica pregna di storia e leggende, la terra di Angizia, e del popolo Marso che tanto ha contribuito alla nascita di Viteliù, della nostra Italia?

Per questo dobbiamo fare nostro l’invito rivolto dall’amministratore di “Visit Celano”: sarebbe un onore per Celano in primis: poi, si sa che “da cosa nasce cosa” e che “l’appetito vien mangiando”, potrebbe recare lustro all’intera Marsica portandola, magari, agli onori della cronaca nazionale per una cosa bella, dopo gli eventi che l’hanno funestata dall’inizio del 2020 ad oggi.

Anche il Sindaco Settimio Santilli, appoggia l’iniziativa, consapevole che la promozione turistica e culturale di un territorio può far da volano anche allo sviluppo economico.

 

 

 

 

Messaggio Pubblicitario Elettorale