CELANO INAUGURA IL NUOVO CENTRO RACCOLTA RIFIUTI DIFFERENZIATI E SI ATTESTA TRA I COMUNI PIU’ VIRTUOSO DEL 2019

La città marsicana tra i centri con la più alta percentuale, in Abruzzo, di raccolta differenziata: è del 73% per il 2019

CELANO – Si è svolta questa mattina l’inaugurazione del nuovo Centro di Raccolta rifiuti differenziati, posto in via della Nocella, nella città di Celano.

Hanno presenziato alla cerimonia, insieme al primo cittadino Settimio Santilli, il Presidente Aciam Anna Maria Taccone, il nuovo presidente del Collegio dei Revisori Pasqua Rosa Franchi e il direttore responsabile del servizio gestione Rifiuti della Regione Abruzzo Gerardini Franco. Presenti al taglio del nastro anche il parroco don Gabriele, che ha dato la benedizione al Centro Raccolta, le Forze dell’Ordine, gli architetti del progetto Domenico Antonio Piperni, Luigi Aratari e Sante Rossi, rappresentanti della ditta che ha effettuato i lavori, rappresentanti del Comune e i cittadini.

L’isola ecologica sorge su un’area che era diventata una discarica abusiva, all’interno della quale veniva abbandonato di tutto, anche rifiuti molto pericolosi. Grazie ad un fondo POR FESR del 2007-2013, risalente alla giunta Chiodi, “siamo riusciti prima a bonificare l’area e, adesso, a creare – spiega il sindaco Settimio Santilli, durante il suo intervento –  questo secondo Centro di Raccolta rifiuti differenziati che è veramente un unicum in provincia dell’Aquila, visto che Celano è l’unica città ad avere due centri di raccolta. Siamo passati da una città che aveva l’8% di raccolta differenziata ad una città che ha il 65%: circa sei anni fa, infatti, abbiamo chiuso la discarica di San Marcello e vi abbiamo creato il Centro Raccolta rifiuti differenziati”.

Questa seconda struttura, che si estende su una superficie di circa seicento metri quadri, va a completare i servizi messi a disposizione della cittadinanza. Per agevolare la popolazione, sarà aperta dalle ore 15 alle ore 18 il martedì, il giovedì e il sabato ed andrà ad integrare il servizio offerto nell’altro Centro di Raccolta rifiuti differenziati, in località San Marcello, aperto invece solo al mattino.

Inoltre il servizio, attraverso la Ecocard permette, al raggiungimento dei 500 punti, una detrazione del 10% dalla tassa sui rifiuti. “Differenziare conviene due volte, per l’ambiente e per le tasche dei cittadini”, ha commentato Santilli. “Per me – continua il sindaco – quest’area rappresenta un ulteriore fiore all’occhiello per l’ambiente della nostra città e soprattutto per il suo decoro”.

Santilli ha tenuto a precisare che questo è un Centro di Raccolta rifiuti differenziati cosa ben diversa, ed opposta, da una discarica dove vengono depositati RSU (Rifiuti Solidi Urbani) oppure indifferenziati trattati. Qui, una volta pesati e registrati (così come avviene nell’altra isola ecologica) potranno essere depositati, nei rispettivi cassoni, i rifiuti differenziati che abbiamo all’interno delle abitazioni: da tv e monitor alle radio, dai farmaci scaduti alle pile esauste, ai toner per stampanti, dalle batterie alle vernici, dalle bombolette spry agli imballaggi con sostanze pericolose. Ma anche apparecchiature elettriche come i cellulari o grandi elettrodomestici come frigoriferi e lavatrici (RAEE) , e poi il mobilio come sedie, tavoli, finestre: insomma tutto ciò che può essere riciclato e differenziato viene conferito in maniera gratuita all’interno di questa struttura.

La virtuosità di riciclo dei materiali rappresenta un vero e proprio cambio di rotta che, oltre a mantenere la città pulita, va a sostegno della salvaguardia ambientale,  lascito soprattutto a favore delle generazioni future.

Un plauso è arrivato dalla presidente dell’Aciam Anna Maria Taccone che si è complimentata ed ha ringraziato le amministrazioni virtuose che vanno a favore della tutela dell’ambiente, ricordando l’importanza della partecipazione dei cittadini i quali, quando hanno a disposizione le strutture, sanno dimostrare di avviare più che volentieri i comportamenti virtuosi.

“Aggiungiamo un altro importante tassello della rete del riciclo regionale che si basa su circa 70 centri di raccolta – ha commentato il direttore regionale per il servizio gestione Rifiuti Gerardini Franco –. Vorrei dare una buona notizia al sindaco: l’obiettivo di raccolta differenziata raggiunto dal Comune di Celano è del 73% per il 2019: in questo momento siamo tra i comuni che hanno la più alta percentuale, in Abruzzo, di raccolta differenziata. E’ un momento virtuoso di questo territorio e io – conclude Gerardini –  non posso che fare i complimenti all’Amministrazione, ai suoi collaboratori e al Presidente dell’Aciam”.

Previsto anche un secondo lotto di lavori per l’allaccio delle fogne dei residenti di via della Nocella, con il sottopassaggio della Tiburtina per il collegamento, al collettore principale. Oltre alle fogne, si realizzerà anche la pubblica illuminazione e il manto stradale dell’intera zona.