I GRANDI DISCORSI E L’ATTUALITÀ NELLA DIRETTA DI MICHELE FINA: “GRUPPO DI LAVORO SUI FONDI EUROPEI PER L’ABRUZZO”. VERROCCHIO: “FONDI PER LA CULTURA AI COMUNI”

ABRUZZO – Il 17esimo incontro di “Un libro, il dialogo, la politica”, appuntamento domenicale in diretta Facebook condotto da Michele Fina, è stato incentrato su “I grandi discorsi che hanno cambiato la storia” (Newton Compton), scritto dallo stesso Fina assieme a Gianluca Lioni, che attualmente ricopre il ruolo di portavoce del ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini.

Il dialogo ha offerto anche l’opportunità per interventi ancorati all’attualità. In apertura c’è stato il sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, che ha presentato la proposta rivolta al governo di dare sostegno al settore della cultura e dello spettacolo mettendo i fondi a disposizione direttamente dei Comuni. “Si compenserebbero così – ha spiegato Verrocchio – le risorse che sono venute a mancare a causa dell’emergenza pandemica. La proposta sarebbe bene accolta, specialmente nei Comuni turistici. C’è la necessità di sostenere questo settore, ed è un sostegno che non riguarda solo gli artisti, ma anche le macchine organizzative che li accompagnano”. Fina ha poi annunciato, da segretario del Partito Democratico abruzzese, “la costituzione di un gruppo di lavoro nel partito” che approfondirà la questione del Recovery Fund e le opportunità per il sistema regionale: “All’Abruzzo andranno due miliardi, dovremo comprendere quali settori ne potranno beneficiare. E’ la vera sfida che abbiamo davanti noi, e sarà necessario un raccordo tra Unione europea e territori”.

Il libro, giunto alla quarta ristampa, è una raccolta di cento discorsi, che Lioni ha definito “Un viaggio nel tempo e nella storia attraverso la forza delle parole: dall’antica Grecia fino ai nostri contemporanei. Non ci siamo limitati a fare una sorta di catalogo, abbiamo approfittato dei discorsi per raccontare protagonisti e contesti”. Per Fina il libro è utile per capire “l’evoluzione delle tecniche, nei secoli. Ha un valore storico, linguistico, politico. Il discorso nella storia ha sempre un valore generativo, nel senso che produce una svolta”.

Chiamato a citare tre discorsi “fondamentali” per chi fa attività pubblica, Lioni ha richiamato Alcide De Gasperi alla Conferenza di Parigi, Nelson Mandela che invoca la riconciliazione del Sudafrica, Pericle che si rivolge agli ateniesi sottolineando la forza della democrazia.

COMUNICATO STAMPA