CONVEGNO FILIERA FLOROVIVAISTICA: COSTRUIRE UNA FILIERA FORTE E MIGLIORARE LE COMPETENZE DELLA FORZA LAVORO E DEL MANAGEMENT AZIENDALE

PESCARA – Innovazione, sperimentazione, ricerca, sistemi organizzativi…parole chiave per una filiera florovivaistica forte,organizzata e competitiva e per discutere insieme di prospettive”, il tema del seminario finale che si è svolto il 23 luglio scorso al Grand Hotel Rinascimento di Campobasso. Il seminario ha chiuso il percorso progettuale  del piano  “Floris strategie ed azioni di sistema per una filiera forte e competitiva” finanziato dal fondo interprofessionale FOR.AGRI a valere sull’avviso nazionale 1/2018 che ha visto la partecipazione di aziende florovivaistiche abruzzesi e molisane ed è stato gestito dall’ Agenzia Formativa accreditata CIPAT Abruzzo che ha potuto contare su di una partnership solida e competente formata da ASSOFLORA Abruzzo e dalle CIA Regionali di Abruzzo e Molise nonché dall’Associazione Nazionale Florovivaisti Italiani. Il progetto ha fondato la propria attuabilità su di  un semplice principio, ovvero “costruire una filiera forte e migliorare le competenze della forza lavoro e quelle del management aziendale sono obiettivi su cui investire per il futuro”. Principio ribadito da tutti i relatori intervenuti quali i vertici delle organizzazioni CIA Molise, CIA Abruzzo e CIPAT Abruzzo. Diverse le tematiche sviluppate: salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, organizzazione dell’impresa, strategie di MKT e comunicazione come sottolineato dal Guido Caravaggio, presidente di Assoflora. Importantissime le testimonianze dei professori di UNIMOL che hanno posto l’accento sul bisogno di innovazione e ricerca e, non ultimo, sul valore della salvaguardia delle biodiversità e dell’ambiente. La consapevolezza di questi obiettivi prefissati e la scelta  che l’investimento in conoscenza non siano più scelte derogabili hanno pervaso l’intervento del Vice Presidente nazionale  di CIA Mauro Di Zio  in rappresentanza dell’Associazione Florovivaisti Italiani. Gli interventi di Nicola Zinni (regione Molise) del dottor Occhionere (ordine degli agronomi) e del dottor Cappuccio (Cipat Abruzzo) hanno ribadito che la costruzione di strategie di rete è obiettivo primario per  rendere le imprese florovivaistiche più organizzate e più competitive. A tal proposito, è stato presentato un protocollo di intesa che coinvolge UNIMOL, Associazioni Florovivaistiche, Agenzie formative, che avrà come scopo sviluppare progetti, idee, strategie economiche di spessore. Buona la partecipazione delle imprese, dei tecnici, delle autorità invitate.

 

                                                                                               Dr. Roberto Furlotti

                                                                                   Direttore Generale CIPAT Abruzzo

COMUNICATO STAMPA