AL FESTIVAL DELLA LETTERA D’AMORE PREMIATO IL SINDACO DI NATALE COME “MIGLIOR SINDACO D’ABRUZZO”

Messaggio Pubblicitario Elettorale

TORREVECCHIA TEATINA – Si è tenuta a Torrevecchia Teatina, nella sala consiliare del Palazzo Valignani,  nell’ambito della XX edizione del Festival della Lettera d’Amore, una tavola rotonda nel corso della quale è stato promosso un progetto che unisce i piccoli Musei di Marche e Abruzzo.

È intervenuta Alessandra Carulli, tour operator del Consorzio Riviera del Sole, che ha esposto le premesse di un pacchetto che orienterà uno specifico flusso turistico alla scoperta di un patrimonio locale poco conosciuto e non ancora debitamente valorizzato.

Sono intervenuti l’Assessore alla Cultura Mauro Febbo, il Dirigente della Regione Giancarlo Zappacosta, Francesco Seccia (Sindaco di Torrevecchia Teatina); Leo Castiglione (Sindaco di Ortona), Angelo Radica (Sindaco di Tollo), Amerino Clementi (Direttore Museo del Cappello e Vicesindaco di Montappone (FM), Gabriele Schiavoni (Direttore Museo del Giocattolo antico di Senigallia (AN), Francesco Stoppa (Museo del Costume Tradizionale di Torrevecchia Teatina); Sergio Mariotti (Presidente Museo Navale di Francavilla al Mare); Tito Vezio Viola (Direttore Museo della Battaglia di Ortona); Massimo Pasqualone (Direttore Enomuseo di Tollo), Elena Turchi (curatrice Museo del giocattolo antico).

È stato compiuto il primo passo dell’unione dei Musei del Medio Adriatico con la proposizione di un biglietto unico che prevede doni per i visitatori che si recheranno presso tutti i musei.

L’Organizzazione ha inteso assegnare un premio speciale al Sindaco di Aielli Enzo Di Natale, eletto “miglior Sindaco dei borghi d’Abruzzo” e “per l’impegno civile” all’Azienda De Thomasis, produttrice di abiti su misura, che si è profusaa nella creazione di mascherine lavabili, bloccando un settore della sua attività.

Così il Sindaco di Aielli commenta, sul suo profilo facebook,  il riconoscimento ottenuto: “Ricevere premi è sempre un onore, riceverli a 100 km di distanza è una vera soddisfazione.

A Torrevecchia Teatina, mi è stato consegnato un bellissimo riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni.

La cornice era la XX edizione del Festival della Lettera d’Amore, organizzata dall’Associazione AbruzziAMOci, dall’Associazione Kalos e dal C.A.T.A. (Centro Antropologia Territoriale Abruzzese).
Alcuni dei membri della giuria sono passati dalle nostre parti nelle scorse settimane, ne sono rimasti entusiasti e hanno deciso di premiarmi.
Aielli viene ormai costantemente presentato come un esempio e un modello da seguire, per aver avuto il coraggio di scommettere sulla cultura.
Stiamo scrivendo pagine indelebili della storia aiellese”.

 

 

Messaggio Pubblicitario Elettorale