“E IL SUON DI LEI” : UN VERSO LEOPARDIANO PER VIVALDI E RESPIGHI

CONFIGNI –  Dopo il duro e lungo momento di stasi dovuto alla chiusura dei teatri per l’emergenza covid-19 finalmente anche l’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani riparte con una serie di concerti nell’ambito del Festival della Piana del Cavaliere.

Dopo il concerto di apertura l’8 agosto del gruppo di ottoni, il 14 agosto alle ore 21 sarà la volta del gruppo d’archi. Il titolo e il programma racchiudono la bellezza, la storicità e la cultura italiana. “E il suon di lei”, verso tratto dall’Infinito di Giacomo Leopardi presenta perfettamente ciò che verrà eseguito: Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi e Antiche arie e danze per liuto, terza suite di Ottorino Respighi. Il concerto, che si terrà all’aperto, sarà incorniciato dal suggestivo panorama di Configni.

Violino solista e Maestro concertatore del gruppo sarà Federica Vignoni.

Il concerto e gli altri eventi del Festival sono realizzati grazie al sostegno di Aisico srl, sponsor principale e di Multicars, Madama Oliva e Vita International.

Per assistere al concerto occorre obbligatoriamente prenotarsi al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-e-il-suon-di-lei-orchestra-darchi-111981491656

L’ingresso di questo e del resto dei concerti e degli eventi del festival è gratuito.

La rassegna proseguirà il 15 agosto alle 21 con un altro concerto d’archi del Tau Trio.

 L’intera programmazione, fino al 23 agosto, è consultabile sul sito del festival: https://www.festivalpianadelcavaliere.it/programma-2020/

 

COMUNICATO STAMPA