IL CAM REALIZZA UNA CONDOTTA IDRICA DI EMERGENZA PER PORTARE L’ACQUA A SAN BENEDETTO DEI MARSI

SAN BENEDETTO DEI MARSI – Il Cam realizza una condotta idrica di emergenza per portare l’acqua a San Benedetto dei Marsi. In tre giorni è stata creata ex novo la tubazione che permetterà agli utenti della parte alta del paese fucense di avere l’acqua in casa. Il pozzo scuola agraria, che il Cam ha ereditato dal Comune di San Benedetto, è ormai da giorni bloccato. La falda si è seccata e tutti i residenti di quel rione sono rimasti senza acqua. I tecnici del Consorzio acquedottistico marsicano coordinati dal geometra Roberto Camasso, d’intesa con il presidente Manuela Morgante, si sono subito messi al lavoro per trovare una soluzione e portare l’acqua agli utenti. Prima sono intervenuti con una cisterna e poi hanno studiato un’alternativa creando una condotta in emergenza. “Il lavoro è stato progettato e realizzato in soli tre giorni”, ha precisato Loreto Ruscio, membro del consiglio di gestione del Consorzio, “abbiamo creato un chilometro di condotta che dall’abitato di Pescina porterà l’acqua a San Benedetto dei Marsi. Questo intervento, che si è reso necessario alla luce della difficile situazione in cui si trovava la parte alta del paese, sopperirà l’operato del pozzo”.

COMUNICATO STAMPA