IL CENTRO GIURIDICO DEL CITTADINO HA RIVOLTO 13 DOMANDE AI CANDIDATI A SINDACO DI AVEZZANO, AUGURANDOSI CHE RISPONDANO.

Augusto Di Bastiano

Messaggio politico elettorale

AVEZZANO – Anna Maria Taccone,Antonio Del Boccio,Gianni Di Pangrazio,Mario Babbo,Nicola Stornelli,Tiziano Genovesi,questi i nomi ad oggi.

 

1.Quale la motivazione della sua candidatura?

  1. Avezzano città senza operai comunali, assenza totale di manutenzione ordinaria, dalle panchine alle attrezzature dei parchi giochi finanche alla segnaletica, ogni cosa che potrebbe essere riparata viene rimossa, quali le sue proposte?
  2. Avezzano scuola Corradini Fermi, scuola di via Sabotino, scuola di via Fucino, via Garibaldi edifici che fanno parte della storia della città, come intende utilizzarli?
  3. Avezzano Aia dei Musei, Cunucoli di Claudio, grotta di Ciccio Felice, Parco Arsa con i suoi edifici, Cavallereccia possono divenire circuito culturale? se si come?
  4. Avezzano città Giardino una seria programmazione per ridare valore alle alberature della città rientra ei suoi programmi?
  5. Avezzano città verde con La pineta a Nord (25 HA), Parco periurbano (5 Ha), Parco Cunicolii (8 HA),Borgo incile con giardino botanico e camping abbandonati, area a ridosso di via Romana (9 HA ),riservadel Salviano (750), mi sembra sufficiente per definirla città verde, condivide e cosa pensa di fare per valorizzare questo bene che abbiamo?

Piste ciclabili: cosa ne pensa di una pista ciclopedonale da Avezzano museo di Padule di Celano, una pista ciclabile Avezzano via Nuova (passando per l’aia dei Musei ed arrivare alla Cavallereccia), una pista ciclabile Avezzano Borgo incile con diramazione ai Cunicoli ed infine rendere ciclabile tutta la zona nord creando collegamenti tra aree verdi, uffici pubblici e scuole?

  1. Ritiene utile che il comune di Avezzano per poter rispondere ai Bandi Regionali, ai bandi Nazionali abbia bisogno di una seria programmazione ed un pacchetto progettuale pronto?
  2. I Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) sono strumenti finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche negli spazi pubblici e privati secondo la normativa nazionale tutte le Amministrazioni pubbliche devono dotarsi di questi strumenti in relazione gli immobili di loro proprietà, ritiene che un progetto unico per tutta la città possa essere utili e che il comune si doti di un regolamento?http://www.itaca.org/documenti/normativa/Regolamento_barriere_architettoniche_definito_dalla_Commissione_ministeriale_definitivo.pdf
  3. Si parla tanto di città fruibile per tutti, ma molte delle nostre strade e marciapiedi sono ostacoli insormontabili non solo per i disabili, ma anche per passeggini ed anziani, non ritiene anche qui che si debba fare uno studio complessivo delle esigenze della città?
  4. Piano urbano del traffico strumento indispensabile per progettare la città, e se lo fa (obbligo di legge) lo farà seguendo gli indirizzi e soluzioni tecniche o lo farà seguendo le richieste dei singoli?

     13.  Una riorganizzazione totale e più moderna degli uffici comunali ed un più adeguato dei ruoli del personale aiuterebbe l’azienda comune a funzionare?

 Io vedo l’organizzazione comunale cosi:

–          un City manager con titoli comprovati,

–          un dipartimento lavori pubblici, urbanistica, verde, settore manutenzione ordinaria e materie attinenti,

–          -un dipartimento con il sociale, con anagrafe con materie attinenti,

–          un dipartimento bilancio e programmazione (fatta di non soli numeri)

–          un dipartimento per la Polizia municipali PUT e tutta l’organizzazione nerente la viabilità

Naturalmente i dipartimenti devono essere egli stessi spazi

La nostra proposta dimezza i dirigenti da 8 a 4 e vede un notevole aumento di responsabili d’ufficio.

 Cosa ne pensa? ha altre proposte?

Grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande potete inviarle a info@centrogiuridicodelcittadino.it

COMUNICATO STAMPA

Messaggio politico elettorale