IL 14 SETTEMBRE SI TORNA A SCUOLA CON INVESTIMENTI E IN SICUREZZA, GRAZIE A IMPEGNO DEL GOVERNO E MINISTRO AZZOLINA.

ABRUZZO – Il 14 Settembre si avvicina e a questa data sono legate tutte le incertezze legate alla scuola e alla sua riapertura. E oggi, a cercare di fare un po’ di luce e chiarezza su questa problematica di non facile risoluzione è intervenuta la Senatrice Gabriella Di Girolamo (M5S) con una nota che riportiamo integralmente:

Grazie al grande lavoro del Governo e del Ministro dell’Istruzione Azzolina, il 14 settembre le scuole riapriranno con banchi nuovi, spazi alternativi e un piano di assunzioni di docenti mai visto prima.

 

Purtroppo in questi giorni di agosto abbiamo letto troppe fake news sul rientro a scuola con le necessarie misure anti-Covid, ma la realtà è molto diversa da quella rappresentata da chi vuole solo fare propaganda e speculare sulle preoccupazioni di noi genitori. Da madre di due bambini, non posso che essere soddisfatta dei 6 miliardi stanziati da gennaio ad oggi per la scuola, di cui 2,9 per garantire una riapertura dell’anno scolastico in piena sicurezza e la restante parte da spendere in edilizia scolastica, arredi, strumenti informatici e assunzione di docenti e personale scolastico.

 

Mi rendo perfettamente conto delle preoccupazioni di genitori e Dirigenti scolastici nel dover affrontare una situazione completamente nuova e inaspettata. A marzo siamo stati costretti ad una chiusura forzata per contenere la diffusione del virus e oggi, purtroppo, la curva dei contagi da Covid-19 è di nuovo in salita. Tuttavia, ritengo che le misure adottate dal Ministero dell’Istruzione, di concerto con quello della Salute e gli esperti in materia, garantiscano un ritorno a scuola in piena sicurezza.

 

Invito tutti a informarsi dai canali ufficiali. Il Ministero dell’Istruzione, per rispondere a tutti i quesiti di chi deve confrontarsi con le nuove regole dell’anno scolastico alle porte, ha messo a disposizione un link https://www.istruzione.it/rientriamoascuola/domandeerisposte.html, un help desk ed un numero verde che, oltre a dare risposte, servono anche a raccogliere ulteriori perplessità o suggerimenti sulle misure di sicurezza e dare supporto operativo, anche di carattere amministrativo, agli operatori scolastici.

 

Inoltre il Ministro Azzolina nell’ultimo Decreto ha previsto un contributo per dare libri gratis a quasi 500 mila famiglie in difficoltà economica.

Questo Governo è perfettamente consapevole che il rilancio della nazione non può prescindere da una scuola moderna, sicura e che offre a tutti gli studenti, pari opportunità”.

COMUNICATO STAMPA