PRIORITÀ: SOCIALE, SANITÀ, SCUOLA. LAVORARE IN SINERGIA CON L’ORGANO AMMINISTRATIVO, GLI ENTI, I DIRIGENTI E TUTTE LE RISORSE DEL COMUNE. RECUPERARE FONDI NAZIONALI ED EUROPEI PER MIGLIORARE I SERVIZI AL CITTADINO. LINEE GUIDA DEL PROGRAMMA DI ANNA MARIA TACCONE NELLA CONFERENZA STAMPA DI OGGI

AVEZZANO – Grande entusiasmo e partecipazione, lunghi e ripetuti applausi per Anna Maria Taccone che nella conferenza stampa che si è tenuta oggi in Comune ha illustrato le linee guida del suo programma di rilancio della città.

 “Abbiamo lavorato con grande cura per costruire una squadra con tanti giovani professionisti, volti nuovi della politica  e cittadini che hanno deciso di mettere le loro competenze a disposizione della città.
Abbiamo già raggiunto un primo, piccolo e grande successo: il 50% della nostra coalizione è costituito da donne che hanno deciso di impegnarsi in prima persona per la propria città.
Il periodo che ci aspetta non sarà semplice, ma è necessario, fondamentale, programmare oggi la città che vorremmo avere tra mesi, anni e a mio avviso è indispensabile farlo dando priorità agli aspetti emergenziali che derivano dalla crisi che stiamo attraversando.
E l’emergenza in questo momento si articola  su tre delicatissime aree di intervento: sociale, sanità, scuola.
Priorità dunque all’agenda sanitaria e ancor di più a quella del sociale.
Ogni risorsa sarà impiegata per supportare in primissima battuta le famiglie più in difficoltà, perché aiutare i singoli significa far crescere la comunità.
Altro punto su cui ci concentreremo sarà la scuola. Ci attende un anno pieno di incertezze ed è mia ferma intenzione lavorare a stretto contatto con gli organi amministrativi  scolastici, i dirigenti e le istituzioni per trovare velocemente le soluzioni migliori, inclusa l’individuazione di spazi e risorse che il Comune  potrà mettere  a disposizione per garantire ai ragazzi la ripresa delle lezioni con la massima serenità e sicurezza.
Non esistono ricette miracolose, ma io intendo lavorare in sinergia con tutte le risorse che il Comune ha a disposizione, gli Enti, l’organo amministrativo-politico, i dirigenti e dipendenti pubblici per efficientare al massimo la macchina amministrativa.
Fondamentale sarà inoltre lavorare per intercettare e recuperare finanziamenti da ogni organismo regionale, nazionale, europeo per supportare la nostra azione  amministrativa.”
COMUNICATO STAMPA