SUPERBONUS 110%, DI PANGRAZIO ANNUNCIA UNA TASK-FORCE COMUNALE CHE CONSENTA LO SNELLIMENTO DELLE PROCEDURE

AVEZZANO – “Non appena verrò eletto sindaco, procederò alla costituzione di un gruppo di lavoro che possa rispondere alle esigenze di quanti aderiranno al superbonus del 110%. Esperti che siano in grado di fornire un supporto ad imprese e cittadini in modo da rendere le procedure più agevoli e veloci”. Questo l’impegno del candidato sindaco Gianni Di Pangrazio per quel che concerne l’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio.

“L’eco-sisma bonus al 110%, – continua – sarà probabilmente prorogato per altri 3 anni e costituisce sicuramente occasione importante per la ripresa economica post-pandemia. Chi esegue una ristrutturazione può contare su una detrazione del 110% delle spese sostenute per gli interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici e che riducono il rischio sismico. La detrazione fiscale vale per i lavori effettuati dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Le procedure, tuttavia, appaiono molto complesse e, pertanto, costituiremo una task-force con il coinvolgimento del Comune, degli ordini professionali e delle associazioni di categoria. Per favorire la partecipazione dei cittadini, inoltre, realizzeremo politiche specifiche per favorire l’adeguamento antisismico degli edifici ed una campagna informativa mirata. Il Comune in questo processo svolgerà un ruolo essenziale perché dovrà rilasciare le autorizzazioni edilizie necessarie all’inizio dei lavori.

La velocità della Amministrazione Comunale costituirà fattore preferenziale per le imprese che dovranno intervenire sul patrimonio edilizio cittadino. Si potrà innescare un circolo virtuoso che porterà ad una forte ripresa del settore edilizio, entrate per le casse comunali per via di Bucalossi e Tosap, sviluppo socio-economico per tutto il territorio grazie all’ effetto moltiplicatore degli investimenti. Ecco allora che la ‘task-force sisma bonus’ dovrà consentire lo snellimento e la velocizzazione delle procedure e prevedere un affiancamento alle imprese esecutrici”.

“I vantaggi – conclude Di Pangrazio – saranno molteplici, ci saranno nuovi cantieri per tante imprese e si avrà un deciso rilancio dell’occupazione e di tutta l’economia cittadina”.

COMUNICATO STAMPA