CINZIA BASILICO, CANDIDATA CON ANTONIO DEL BOCCIO, A SOSTEGNO DELL’ISTRUZIONE

AVEZZANO – “Se vi è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà  venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo”

Partendo da questa celebre frase di Maria Montessori, l’avv. Cinzia Basilico, candidata consigliere nella lista civica “Io per Avezzano” a sostegno del candidato sindaco Antonio Del Boccio, intende sottolineare con forza la centralità del proprio impegno per sostenere l’istruzione e favorire la cultura per i nostri figli.

L’amministrazione comunale ha il dovere di occuparsi dei propri cittadini sin dalla più tenera età ed è per questo che il nostro gruppo, con spirito apartitico e perseguendo il bene non di singoli ma dell’intera comunità, ha pensato a numerose iniziative finalizzate al miglioramento, qualitativo e quantitativo, del sistema scolastico”.

Tra i tanti obiettivi, o dopo aver dato voce a genitori, insegnanti e ragazzi, il candidato Sindaco Antonio del Boccio ha ritenuto essere una priorità,  anche a tutela della donna lavoratrice,  il  potenziamento di  asili nido e scuole dell’infanzia, nonché l’organizzazione di corsi pre e post scolastici, “affinché la nascita di un figlio sia una possibilità concreta di crescita e non un ansioso interrogativo, specie per quelle giovani famiglie “sole” che non possono contare sull’aiuto dei nonni ancora lavoratori”.

Particolare attenzione verrà prestata agli studenti diversamente abili, consapevoli del fatto che la loro inclusione piena e vincente nei contesti scolastici può avvenire solamente se è positivo e operativo il rapporto tra scuola, famiglia, rete sei servizi sociali e sanitari, volontariato” ed in questo contesto il ruolo di coordinamento dell’Ente Locale che si è prefisso Antonio Del Boccio può fare la differenza sulla qualità della vita e dell’apprendimento di questi bambini e ragazzi.

Attenzionati ed implementati saranno i servizi complementari erogati dal Comune quali ad esempio il trasporto degli alunni e la qualità delle mense scolastiche, all’interno delle quali si continuerà con la distribuzione di alimenti “a chilometro zero”.

Sarà incentivata la collaborazione tra la biblioteca e le scuole, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio per potenziare e arricchire i  percorsi didattici. Si punterà a dotare di computer la biblioteca comunale al fine di consentire a tutti gli iscritti di navigare in internet.

“Dovremo essere sensibilissimi alle necessità ed esigenze dei nostri giovani contribuendo con ogni azione a farli rimanere  nel  nostro territorio”- continua la candidata Basilico Cinzia- “tale obiettivo potrebbe essere attuato, ad esempio, coinvolgendo attivamente gli alunni delle scuole di primo e secondo grado nelle commemorazioni e celebrazioni culturali, nell’approfondimento delle tradizioni, dei valori artistici e ambientali locali,  al fine di valorizzare e promuovere il senso civico di appartenenza ed integrazione alla nostra comunità, nonché implementando  borse di studio per incentivare e stimolare le eccellenze.

Oggi è obbligatoria l’alternanza scuola e lavoro e dunque l’Amministrazione ne deve diventare partner solido, assumendo l’impegno di ampliare la rete delle collaborazioni con le aziende e di coinvolgere anche gli ordini professionali, musei, settori culturali, artistici e musicali, enti sportivi.

 “L’anello “debole” della scuola è l’adolescente, soprattutto in una società, come quella attuale, in cui i giovani sono esposti al rischio dell’abbandono scolastico e dell’ emulazione/imitazione di modelli di comportamenti negativi”,  evidenzia l’avv. Basilico. “Ecco dunque che il programma di mandato di Antonio Del Boccio  ha in animo di introdurre  non solo  la figura dell’Educatore di territorio , quale  punto di riferimento dei nostri giovani e delle loro famiglie, ma anche di istituire un Ufficio Front Office per fornire  indirizzi utili in merito alle opportunità occupazionali”.

Da ultimo, il candidato sindaco Antonio del Boccio si impegnerà a creare una reta di comunicazione diretta ed efficiente tra l’Ente comunale e i dirigenti scolastici, gli insegnanti, i rappresentati d’istituto e di classe, al fine di sviluppare un dialogo e confronto continuo tra il mondo della scuola e gli amministratori comunali.

COMUNICATO STAMPA