ELEZIONI AVEZZANO, PASCUCCI (PD): “PRATICARE UNA POLITICA CAPACE DI PROGETTARE IL FUTURO E NON QUALE PURO ESERCIZIO DI POTERE”

AVEZZANO – Pubblichiamo, così come è pervenuta in redazione, una riflessione di Remo Pascucci della lista PD, sul confronto tra le coalizioni e i candidati, in vista delle elezioni amministrative del prossimo 20-21 settembre, nella città di Avezzano.

Il confronto  elettorale tra  le coalizioni e le liste che si candidano  al  governo  della città, pur condotto – soprattutto da parte del  PD  e di Mario Babbo- sui temi che  riguardano  lo sviluppo del  capoluogo  della Marsica, registra  tuttavia una generale  timidezza su un  punto  essenziale: il sistema di potere che soffoca la politica, l’economia e la cultura. 

Si tratta di un sistema di potere, costruito negli anni, che nasce da un  trasversalismo politico senza  scrupoli (es. la gestione di alcuni Enti sovracomunali) caratterizzato da candidature “mobili”, cambi di  casacca  “disinvolti”, carrierismo “familistico”.

Questa  cappa, che opprime la nostra  società, mortifica le migliori energie politiche, economiche, sociali e culturali, impedendo un confronto vero  sui temi che riguardano il futuro della città: rilancio delle attività produttive, ammodernamento delle infrastrutture e dei  servizi, ulteriore qualificazione della sanità, ricostruzione del ruolo e della immagine di Avezzano.

Occorre tornare a praticare una politica capace di governare il presente e progettare il futuro e non quale puro esercizio di potere.

É una politica” vecchia”? Non lo so. So certamente che si tratta di una politica “seria” e soprattutto “necessaria”.

Remo Pascucci / lista PD

COMUNICATO STAMPA