IL COMITATO “VIVIAMO IL LIRI” SCRIVE AL SINDACO D’AMICO, CAPOFILA DEL CONTRATTO DI FIUME

VALLE ROVETO – Il Comitato “Viviamo il Liri” scrive al sindaco di Morino Roberto D’Amico, capofila del Contratto di Fiume, per chiedere un aggiornamento riguardante le proposte messe in campo, e le azioni programmate in Regione, circa la situazione di inquinamento in cui versa il fiume Liri. Riportiamo di seguito la lettera inviata dal Comitato:

Gentilissimo Sindaco,

scriviamo a Lei in quanto capofila del Contratto di Fiume, con preghiera di condividere con gli altri Sindaci aderenti.

Come noto, nei mesi scorsi è salita l’attenzione sul Fiume Liri: tanti incontri, tanti interlocutori, tante proposte.

La presente per chiedere un aggiornamento in merito alle proposte che erano state messe in campo e gli esiti delle azioni che erano state programmate in sede regionale.

Il timore che nutriamo, e che saremo felici se risulterà infondato, è che, passata la criticità, cali l’attenzione…in attesa della prossima emergenza!

Come chiarito nei vari incontri, vorremmo che il Liri venga visto come una ricchezza da valorizzare, piuttosto che non come un malato da visitare periodicamente per fare diagnosi senza cure. Perché il Liri non sia un problema ma una opportunità è necessario assicurare una attenzione costante e continua.

In attesa di suo riscontro, rimaniamo come sempre a disposizione e cogliamo l’occasione per porgere cari saluti.

COMUNICATO STAMPA