PRIMO GIORNO DI SCUOLA: TRA INCERTEZZE E PROCEDURE COVID DA SEGUIRE

AVEZZANO – Ancora non si è dissolto nel nulla il suono della campanella di fine lezione che già arriva, in redazione, la prima segnalazione di una pessima organizzazione.

Nel vasto cortile della Scuola Primaria “G.Mazzini” la dirigente, per l’uscita dei piccoli scolari, ha preso la decisione di lasciare all’esterno dei cancelli  i genitori creando un inverosimile assembramento.

E’ bene ricordare la vastità del piazzale retrostante la scuola, considerando che questa estate si sono svolte performance teatrali con una notevole presenza di spettatori comodamente seduti rispettando l’obbligo della distanza.

La cosa che più lascia basiti è che la massa compatta degli adulti, costretti dall’attesa imposta al di là della cancellata, si è riunita davanti il cortile della scuola. Non è stata, quindi, rispettata nessuna norma prevista  dal divieto di assembramento predisposto dal DPCM emergenza epidemiologica da COVID-19.  Rimane da fare solo un appello alle forze dell’ordine che provvedano a far rispettare le regole.

L’augurio è che la dirigente scolastica, ben comprendendo quanto sia stata davvero incresciosa la scelta effettuata, provveda ad una più adeguata formula del rispetto delle normative.