PESCINA: DONATO UN NUOVO ECOGRAFO PORTATILE AL PTA, ACQUISTATO CON FONDI DI UN GRUPPO DI IMPRENDITORI EDILI

PESCINA – Un nuovo ecografo portatile, acquistato grazie alla generosità di un gruppo di imprenditori edili marsicani, che consentirà di sostituire quello attualmente in uso  e ormai obsoleto. Questa mattina, nel presidio territoriale di assistenza Pescina, si è svolta la cerimonia di consegna della nuova apparecchiatura che l’azienda sanitaria ha assegnato alla radiologia in virtù di una donazione in denaro da parte di 18 imprese marsicane che operano nell’edilizia.

Il gruppo di imprenditori ha donato 12.500 euro a cui la Asl ne ha aggiunti altri 7.000 per l’acquisto dell’ecografo portatile. Alla cerimonia di consegna del nuovo macchinario erano presenti, tra gli altri, il Manager della Asl, Roberto Testa, il direttore dell’area distrettuale Marsica, Rossella De Santis, il direttore del servizio di radiologia, Marcella Lo Bene, il sindaco Mirko Zauri e l’imprenditrice Roberta Palermini in rappresentanza del gruppo di costruttori che hanno raccolto i fondi. Prezioso, nell’espletamento dell’iter di acquisto e collaudo dell’ecografo, il contributo del servizio di ingegneria clinica della Asl.  Questi i titolari delle imprese che hanno raccolto la somma di denaro per acquistare l’ecografo: Impresa costruzioni ingegneri Emilio e Paolo Salciccia & Co. srl, Idio Ridolfi e figli, Ocima, Celi calcestruzzi spa, Palermini Costruzioni, Costruzioni Cairoli, Cogesa, Stefano Boccabella, Codimar, Baliva Immobiliare, Tullio Edil calcestruzzi, Codisab, Costruzioni Ciciotti. Galli Costruzioni, Edilfan, ditta Alberto Tangredi, Lusi costruzioni, Pasquale De Michelis.

Gli imprenditori”, dichiara il manager della Asl, Testa, “hanno dato dimostrazione di grande sensibilità nei confronti della nostra azienda, dandoci  la possibilità di utilizzare un ecografo portatile che migliorerà in modo significativo la qualità delle prestazioni della radiologia e delle altre specialità ambulatoriali. Un atto di generosità molto importante in un momento in cui le istituzioni sanitarie  sono in sofferenza per lo sforzo profuso nel contrastare l’emergenza covid”.

Parole di apprezzamento anche dal sindaco Zauri. “E’ un esempio di sinergia tra imprenditori e istituzioni sanitarie per la valorizzazione della struttura sanitaria di Pescina e il consolidamento del suo ruolo sul territorio a beneficio della collettività”.

La Palermini si è fatta interprete del pensiero dei costruttori. “E’ stata un’iniziativa che, nell’ottica di una sinergia tra noi  e la Asl, nel tempo ha acquisito progressive adesioni, con la quale abbiamo voluto contribuire alla crescita della sanità del territorio, in particolare per una struttura come quella di Pescina che vanta notevoli professionalità e che svolge un ruolo importante per la popolazione in termini di assistenza e prevenzione”.

 

COMUNICATO STAMPA