MINORI, FALIVENE: APPROVATO A BARI IL NUOVO CODICE ETICO PER LA SALUTE E I SERVIZI SANITARI

PESCARA – La rete dei Garanti regionali dell’Infanzia e dell’adolescenza si è riunita a Bari nei giorni scorsi per affrontare il tema della tutela del diritto alla salute delle persone di minore età, nel corso di una due giorni di lavoro alla quale hanno partecipato la Sottosegretaria alla Salute On. Sandra Zampa e il presidente nazionale dell’Unicef Francesco Samengo. I Garanti Regionali dell’infanzia hanno approvato il nuovo “Codice etico del Diritto della persona di minore età alla salute e ai servizi sanitari”. All’appuntamento ha partecipato anche il Garante dell’infanzia della Regione Abruzzo Maria Concetta Falivene che nel sottoscrivere il documento ha  voluto evidenziare “l’importanza di questo strumento innovativo che rappresenta senza dubbio una svolta fondamentale nell’ampia considerazione del minore e dei familiari degli stessi”.

“Bisogna  affrontare  le cure dei minori in considerazione del caso singolo e non in astratto – ha spiegato Falivene – e conformare quindi anche la modalità delle stesse, semplificando l’accesso alle cure. I minori e le loro famiglie che vivono già un insulto alla salute per alcune patologie permanenti hanno il diritto di avere la possibilità potere effettuare i controlli richiesti in un giorno dedicato e non in modo frazionato. Questo aspetto è fondamentale. Tale modalità di screening – sottolinea il Garante – eviterebbe sia i minori sia i genitori quel profondo stress psicofisico che può essere compreso solo da chi vive realmente tali problematiche. Con grande soddisfazione ho accolto la disponibilità del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri che ha manifestato una grande sensibilità su tali tematiche.  Inoltre – conclude Falivene – nel corso dell’incontro di Bari, i Garanti hanno avviato un’attenta riflessione sul tema della medicina scolastica”.

COMUNICATO STAMPA