CELANO: I CONSIGLIERI DI MINORANZA CHIEDONO CONVOCAZIONE DEL CONSIGLO COMUNALE

CELANO  – Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa inviata dai consiglieri di minoranza del Comune di Celano:
In attesa che il Presidente del Consiglio Comunale capisca che rappresenta l’intero Consiglio,  luogo dove i consiglieri di maggioranza e minoranza possono collaborare e confrontarsi sulle proposte, a Celano aumentano in modo esponenziale i contagi. È chiaro che il Presidente del Consiglio, mal consigliato, cerca di ostacolare il lavoro della minoranza creando così un danno alla cittadinanza. Per questo visto che già sono passati otto giorni dalla richiesta di un Consiglio Comunale urgente causa Covid-19, il gruppo di minoranza decide di rivolgersi direttamente ai cittadini di Celano per segnalare la gravità di una situazione che il Sindaco e la maggioranza intendono far passare per normale e sotto controllo.
Aumentano i contagiati che purtroppo sono arrivati ormai a superare abbondantemente il centinaio; aumentano anche i ricoverati presso le strutture Covid di Avezzano e L’ Aquila; se questo è uno stato normale, ci chiediamo: “quale dovrà essere il numero di malati per far preoccupare i nostri amministratori”?
Noi riteniamo senza esagerare che si stia sfiorando pericolosamente la soglia critica, per questo, in uno spirito assolutamente costruttivo, proponiamo interventi urgenti per modificare l’attuale stato delle cose, considerato anche i disagi che stanno vivendo le strutture sanitarie in questi giorni. 
Per questo occorrerebbe a nostro avviso: 
1.spingere gli organi regionali ad autorizzare  l’effettuazione di test antigenici (tamponi rapidi) gratuitamente, utilizzando i fondi già concessi (3 milioni di euro); 
2.screening nelle scuole con apposita convenzione quando compaiono casi positivi così da circoscrivere immediatamente i casi stessi;
3. sanificazioni di tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio; 
4.razionalizzazione dei servizi di trasporto per la popolazione scolastica locale e richiesta alla TUA di aumentare le corse per e da Avezzano al fine di diluire il più possibile la compresenza di alunni sugli autobus.
5.individuare strutture dove poter ospitare pazienti dimessi, ma ancora positivi e che non hanno  possibilità di mettersi in isolamento nella propria abitazione. 
6. potenziare i controlli su rispetto del DPCM.
7. chiedere al Prefetto la convocazione del Comitato Provinciale di sicurezza e di ordine pubblico al fine di rafforzare i controlli sul territorio cittadino,conferendo ai vigili urbani la qualifica prefettizia di agenti di pubblica sicurezza per consentirgli attività notturna e diurna di presidio dei luoghi sensibili e di assembramento.
Inoltre ma non di secondaria importanza,
8. andare incontro alle esigenze degli anziani ed in particolare quelli soli, istituendo una task force di personale qualificato per avvicinare ed assistere queste persone spesso lasciate sole ed in preda al panico; ciò consentirebbe di effettuare contemporaneamente un censimento di queste persone ”fragili” utile per tutti i casi di emergenza  che potrebbero verificarsi. 
Celano potrà essere così in possesso di una mappatura puntuale sugli interventi da effettuare. 
In ultimo:
9. il punto Covid istituito tanto decantato ed il cui funzionamento a tutt’oggi si riferisce esclusivamente ad un centralino che gira le telefonate alla ASL con tutto ciò che ne deriva in termini di confusione di cui abbiamo parlato prima; a nostro avviso per poter parlare di punto Covid occorre la presenza al punto stesso di un team specializzato che sappia dare indicazioni specifiche in una materia che necessariamente deve essere ben chiara nelle risposte da dare ad una popolazione che spesso non sa a chi rivolgersi.
Su queste ed altre proposte il gruppo di opposizione “Per Celano” vuole parlare in Consiglio Comunale, ma sono proposte che come è facile immaginare giorno dopo giorno purtroppo mutano con il cambiare della situazione, per questo la richiesta di urgenza a convocare il Consiglio. La maggioranza ne tenga conto e non ostacoli la disponibilità della minoranza alla collaborazione per il bene dell’intera cittadinanza. In ogni caso la nostra attenzione sarà sempre puntuale”.