AVEZZANO SI PREPARA ALLO SCREENING. TEST NELLE SCUOLE MEDIE: ALTA LA PARTECIPAZIONE, OLTRE IL 60% TRA STUDENTI E DOCENTI

Tra una settimana via ai tamponi di massa in tutta la Città

AVEZZANO – In attesa della campagna di screening di massa che partirà la prossima settimana, c’è un primo importante test per verificare la risposta della popolazione di Avezzano.

È stata ultimata ieri l’azione di verifica dei contagi nelle scuole medie voluta dall’Amministrazione Di Pangrazio. Sono state sottoposte a tampone le classi prime. I test sono stati effettuati in quattro giorni, in orario pomeridiano, presso il Drive Through dell’Interporto.

Significative le percentuali di partecipazione. Gli studenti ed il personale docente e non docente sono stati sottoposti ai tamponi rapidi messi a disposizione, gratuitamente, dal Comune di Avezzano.

La partecipazione (volontaria) ha raggiunto la percentuale del 61,9% degli alunni (260 ragazzi). Tra i docenti, in alcune scuole, ha sfiorato il 70%. È stato riscontrato 1 caso positivo.

Si tratta di valori percentuali simili a quelli riscontrati nella provincia autonoma di Bolzano: è un dato significativo perché la campagna di screening di massa è stata sperimentata per la prima volta in Alto Adige ed è importante che il livello di adesione sia alto.

Perché sia efficace, l’azione programmata, deve essere diffusa e vedere grandi livelli di adesione.

Solo così potrà aiutare ad anticipare la diffusione del virus e bloccarla dando respiro alla rete Ospedaliera e diminuendo la pressione sul nosocomio avezzanese.

L’Assessore Maria Teresa Colizza e l’Assessore Patrizia Gallese intendono ringraziare, a nome di tutta l’Amministrazione e del Sindaco, le famiglie degli studenti, i docenti, i dirigenti scolastici, il personale degli istituti.

Alla somministrazione di test antigenici agli studenti ed al personale scolastico e amministrativo degli istituti hanno collaborato anche 5 persone volontarie a titolo gratuito tra cui un’infermiera della Croce Rossa e tre sanitari (un biologo e 2 tecnici).

Il contributo dei volontari – affermano la Colizza e la Gallese – sarà fondamentale nel prossimo grande sforzo relativo ad il controllo di massa dei concittadini avezzanesi”.