“GRAZIE SEB, LASCI LA FERRARI SENZA TITOLO MA RIMANI UN CAMPIONE”: IL SALUTO DI UN TIFOSO A VETTEL

CELANO -“Il 20 novembre 2014, giorno dell’annuncio in Scuderia Ferrari di Sebastian Vettel, pubblicai un post dove manifestavo il mio entusiasmo nel vedere il pilota tedesco e già campione del mondo arrivare a Maranello. Ho rivisto in lui, per un attimo, il mito Michael Schumacher: caratteristiche simili, stessa nazionalità e già campione” – inizia così un post condiviso sulla propria bacheca social, nel giorno dell’addio al Cavallino Rampante di Sebastian Vettel, da Giuseppe Angelosante, tesserato storico della Scuderia Ferrari Club Modena “Enzo Ferrari”: passione tramandata da padre in figlio. A papà Carlo, già nel 2016, fu riconosciuto il premio fedeltà e nel 2018 ulteriormente premiato come primo tesserato Ferrari in Italia.

“Ho avuto la fortuna in questi sei anni (ad esclusione di quest’ultimo) di vederlo dal vivo a Monza. Seb è stato uno dei piloti più veloci, con sorpassi incredibili, ma purtroppo quel sogno, suo e di noi tifosi, non si è avverato. É andato più volte vicino al titolo iridato e solo chi è tifoso Ferrari può capire quanto è dura vederselo sfuggire per pochi punti. Poi la crisi Ferrari, profonda, degli ultimi due anni, dove la responsabilità non è solo sua, ma in questi casi anche i campioni come lui capiscono che “cambiare aria”, purtroppo, é la soluzione migliore per tutti.
Mancherà in Ferrari Seb, per la sua educazione, umanità e soprattutto professionalità; mancheranno le sue vittorie e i suoi team-radio fantastici, dal “GrazieRagazzi, ForzaFerrari” a quelli canterini come ha fatto anche domenica nel suo ultimo Gran Premio in rosso. 
Oggi, però, i veri tifosi Ferrari, come me, hanno l’obbligo di salutarlo e ringraziarlo per le emozioni che ci ha fatto vivere e, soprattutto, per il suo messaggio commovente con il quale ha dato l’addio al Team.

In bocca al lupo per il tuo proseguo Seb e grazie di tutto, perché il nostro grande cuore Ferrari sarà per sempre anche il tuo.

#DankeSeb”.