PREGIUDICATO MAROCCHINO PORTATO DALLA POLIZIA DI AVEZZANO A TORINO PER L’ESPULSIONE

 

AVEZZANO – Cittadino marocchino, condannato dal tribunale di Avezzano per ricettazione e resistenza  a pubblico ufficiale, è stato portato al Centro di Permanenza di Torino in attesa di espulsione.

Nella serata di ieri, infatti, personale della Polizia di Stato ha accompagnato, presso il Centro di Permanenza di Torino Brunelleschi, il cittadino marocchino O.M. a cui era stato notificato un decreto di espulsione del Prefetto di L’Aquila e il Decreto di Trattenimento del Questore di L’Aquila presso il citato centro di permanenza, al termine di un periodo di reclusione presso il Carcere di Avezzano.
Lo straniero era stato condannato dal Tribunale di Avezzano alla reclusione di mesi sei, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e ricettazione.
A carico dello stesso risultano anche altri numerosi precedenti penali e di polizia tra cui: “maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce, tentata estorsione, una denuncia per reato di “procurato allarme presso l’Autorità”, tentato furto aggravato in concorso. Nei confronti del medesimo sempre il Tribunale di Avezzano aveva disposto il divieto di dimora nel Comune di Trasacco.
Allo straniero, per i suoi trascorsi giudiziari, il Questore di L’Aquila, ha disposto anche la revoca del permesso di soggiorno.