TAGLIACOZZO: AL VIA LE CELEBRAZIONI ANNUALI PER L’ANTICA FESTA DEL “VOLTO SANTO”

di Americo Tangredi

TAGLIACOZZO – Il suono delle antiche campane della chiesa dei Santi Cosma e Damiano annunciano l’inizio delle celebrazioni religiose in onore del Volto Santo. Tagliacozzo si prepara in tutta la sua bellezza e in una giornata di sole ad accogliere la sacra effige che raffigura l’immagine del Cristo sofferente. Entrando nella chiesa dei santi Cosma e Damiano si nota una grande presenza di fedeli; giovani ed anziani, in attesa dell’inizio della Messa. Con l’arrivo dello storico gonfalone (appena restaurato), del sindaco Vincenzo Giovagnorio e del presidente del consiglio regionale della Regione Abruzzo Giuseppe Di Pangrazio, della banda (Città di Tagliacozzo) e dei suonatori del gruppo storico di chiarine “Pistonieri Santa Maria del Rovo” inizia ufficialmente la funzione religiosa.

C’è un momento di silenzio all’interno della chiesa: il sindaco, scortato da due vigili urbani prende dalle mani della badessa delle monache benedettine il sacro quadro del Volto Santo. Avvicinandosi alla sede dov’è seduto il celebrante della santa Messa, S. E. Mons. Armando Dini (ex vescovo della diocesi di Avezzano), il primo cittadino glielo porge affinché lo possa baciare. Dopo il vescovo anche i sacerdoti del clero locale lo baciano. Successivamente, il sindaco lo fa baciare alle autorità politiche e militari presenti in chiesa. L’effige sacra, al suono delle chiarine viene riposto nell’antica teca affinché il popolo la possa venerare. È tale la meraviglia per tale suono e per i costumi medievali, che una bambina seduta accanto al sottoscritto sorpresa chiede spiegazione alla nonna. Il fascino dell’antico meraviglia sempre tutti. La santa Messa, celebrata dal vescovo Armando Dini, prosegue con una grande e sentita solennità. Uscendo dalla chiesa si potevano notare persone che portavano delle simpatiche confezioni, al cui interno c’erano “i cavallucci” e “le colombelle” che sono dolci tradizionali preparati dalle monache benedettine.

Il lato dolce della solennità. La festa in onore del Volto Santo è proseguita anche nel teatro Talia, ove all’e 18;15 è iniziato un concerto di musica classica dell’Esamble di musica barocca “Anello Musicale” diretta dal maestro e professore Luigi Poggiogalle.