AVEZZANO. GIOVANE ROMENO TROVATO MORTO IN VIA SARAGAT. DOMANI AUTOPSIA SULL’ANZIANO DI VIA DELLE INDUSTRIE

AVEZZANO –  Altra tragedia in meno di 24 ore ad Avezzano. Dopo il rinvenimento di ieri pomeriggio, in via delle Industrie, del corpo di un novantatreenne senza vita, poco lontano dalla sua abitazione, questa mattina è stato rinvenuto cadavere un 31enne di nazionalità romena, in Via Saragat, proprio davanti alla palazzina dove abitava con la famiglia.

Anche in questo caso il Sostituto procuratore Maurizio Cerrato e la Polizia,, intervenuti sul posto, sembrano escludere la morte violenta. Il giovane, infatti, porterebbe le tracce chiare di una caduta da una certa altezza il che farebbe presupporre che, per motivi tutti da chiarire, così come la stessa dinamica, potesse aver deciso di arrampicarsi per rientrare a casa.

AVEZZANO Il Sostituto procuratore Maurizio Cerrato

Per chiarire tutto ciò, però, il magistrato ha deciso d disporre l’esame autoptico sul corpo della vittima che sarà effettuata domani mattina all’ospedale di Avezzano, nella sala settoriale, dal professor D’Ovidio. Lo stesso anatomopatologo, poi, questa mattina è stato incaricato di effettuare l’autopsia sul corpo del novantatreenne trovato morto da almeno tre giorni, ieri pomeriggio, davanti alla sua abitazione nella zona fra via Delle Industrie e via Dei Fiori. Anche in questo caso si esclude ormai la morte violenta e si cerca solo di stabilire una dinamica e chiarire le circostanze del decesso.

P.L.P.