ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE. IL COMUNE DI SILVI MARINA CAMBIA IL BANDO E ACCOGLIE LA TESI DEL SINDACATO GIORNALISTI ABRUZZESI

AVEZZANO – I giornalisti sono una cosa, gli addetti alla segreteria sono altra. Finalmente il concetto, che sembrava semplice ma in effetti risultato essere di difficile comprensione, inizia a passare e il Comune di Silvi Marina avrà il merito di averlo capito per primo, o tra i primi, quantomeno in Abruzzo. La vicenda è quella del bando per la segreteria del Sindaco che comprendeva una figura addetta a comunicazione e informazione. Il Sindacato Giornalisti Abruzzesi fece subito le sue rimostranze, contestando al Sindaco la scelta perché per l’addetto alla comunicazione e informazione andava fatto un avviso pubblico specifico e per i giornalisti. Dopo una serie di tentennamenti e accertamenti, finalmente la buona notizia, il Sindaco e il Comune di Silvi Marina faranno l’avviso secondo legge e sarà distinto il personale di segreteria del sindaco da quello che si occuperà di comunicazione e informazione.

Questa la nota del Sindacato Giornalisti Abruzzesi: «Riconosciuta la fondatezza delle contestazioni avanzate dal Sindacato dei giornalisti abruzzesi: è stato modificato l’avviso pubblico per l’assunzione, con contratto a termine, di un addetto alla segreteria particolare del sindaco di Silvi. Il primo cittadino, Andrea Scordella, ha di fatto accolto la richiesta del sindacato, eliminando ogni riferimento a compiti e mansioni riconducibili all’attività di “informazione e comunicazione” inseriti nel bando originario, ma senza il requisito dell’iscrizione all’Ordine dei giornalisti.

Un atto di chiarezza e correttezza, apprezzato dal Sindacato, che distingue in modo netto l’attività di segreteria particolare da quella di informazione e comunicazione, che deve essere necessariamente affidata ad un giornalista nel rispetto delle norme vigenti.

Il Sindacato attende con fiducia l’attivazione dell’ufficio stampa del comune di Silvi così come annunciato dal Sindaco, attraverso un avviso pubblico riservato a colleghe e colleghi iscritti all’ordine dei giornalisti».

Adesso non resta che sperare che al comprensione del concetto cammini velocemente e dalla costa approdi quanto prima all’interno e anche nella Piana del Fucino.

P.L.P.