IN CONSIGLIO PROVINCIALE, “FUMATA NERA” PER IL PONTE GIOVENCO. INTANTO PARTE UNA DIFFIDA

Messaggio Pubblicitario Elettorale

di Ferdinando Mercuri

BISEGNA – Ancora una “fumata nera” dalla Provincia, in merito alla ristrutturazione del ponte sul Giovenco. L’atteso Consiglio che si è tenuto questa mattina, di fatto ha lasciato deluse (e arrabbiate) le popolazioni della Valle del Giovenco e dell’Alto Sangro. Nulla di concreto era stato predisposto (solo parole al vento) e, allora, molto più semplice si è deciso di rinviare eventuali decisioni ad una prossima seduta del consiglio provinciale. Tanto, ormai siamo in autunno e l’inverno è ancora lontano da venire…o no?

Sul “piatto” c’è l’ennesima proposta del comune di Bisegna, questa volta non di un ponte alternativo (proposta scellerata, abbandonata da ripetuti sopralluoghi sul posto da parte di tecnici) ma di una struttura in ferro che andrebbe posizionata sul sito esistente. E, a compimento dell’opera, con tanto di asfalto e sponde in muretto con pietre, tanto che la struttura “potrebbe” conservare l’attuale aspetto. Ma dal Comune di Bisegna il sindaco è perentorio nell’affermare che: “Se non c’è la completa copertura finanziaria non è possibile chiedere “lacrime e sangue” ad una piccola collettività come la nostra”. Insomma, come il “gioco dell’oca”, si torna alla casella di partenza! Ma il problema della viabilità sulla Provinciale 17 Pna …è un gioco?

Intanto sul fronte popolare domenica a Pescasseroli c’è stata una ennesima manifestazione nella sala del locale cinema. Oltre al punto della situazione, sono stati proiettati: il documentario di inchiesta di Riccardo Iacona, “Appalti fuori controllo” e quello sulla “Marcia per il Ponte” di due domeniche fa. E poi un intrattenimento musicale con Lorenzo Lanciotti. Intanto dal Comitato cittadino Ponte sul Giovenco, parte una diffida alla Provincia a firma del legale rappresentante del Comitato, Silvano di Pitto. Eccola

Questo il testo:

«Al presidente della Provincia di L’Aquila avv. Angelo Caruso – Dirigente settore viabilità lng. Francesco Bonanni.

Con il presente atto il sottoscritto Comitato “Ponte del Giovenco”, in persona del legale rappresentante pro tempore, sig. Silvano Di Pirro intende sottoporre all’attenzione del Presidente della Provincia di L’Aquila e al Dirigente settore – viabilità la grave e sottostimata situazione della viabilità sulla S.P. 17 del Parco Nazionale d’Abruzzo a causa del dissesto statico del ponte del Giovenco, così certificato dalla perizia da Voi commissionata, che collega il Comune di Pescasseroli con quelli di Bisegna – San Sebastiano, Ortona dei Marsi nonché con la Marsica e la Valle Peligna e che ha determinato e continua a determinare grave disagio ai residenti e ai numerosi visitatori del territorio.

La chiusura di questa arteria stradale, ritenuta essenziale per le aree interne poiché consente il collegamento tra la Valle del Giovenco e quella dell’Alto Sangro, ha provocato e continua a provocare ingenti danni alle strutture ricettive e alle attività collegate al turismo, ma soprattutto ha creato enormi disagi ai pendolari; lavoratori e studenti, che dalla data di chiusura del ponte, ossia dall’08.06.2018, sono costretti ingiustamente ad enormi sacrifici per raggiungere le aree interdette.

Tanto premesso, il Comitato Civico “Ponte del Giovenco” in persona del legale rapp.te p.t. per quanto sopra evidenziato,nella perdurante assenza di soluzioni tese al ripristino della viabilità sulla S.P. 17

SIGNIFICA

ad ogni effetto al Presidente della Provincia di L’Aquila ed al Dirigente – settore viabilità la responsabilità penale, civile, amministrativa, da accertarsi nelle competenti sedi, per la gravissima inerzia degli organi preposti di fronte alla grave situazione innanzi descritta e per il nocumento, non solo a carattere economico, subito dalla popolazione residente e non nel territorio, e nel contempo

DIFFIDA

il Presidente della Provincia di l’Aquila ed il Dirigente – settore viabilità ad assumere con urgenza i necessari impegni istituzionali e conseguentemente ad eseguire i lavori per il ripristino della viabilità sulla S.P. 17 e precisamente a mettere in sicurezza il ponte del Giovenco, owero a svolgere tutte le attività tecnico -amministrative,al fine diconsentirne la transitabilità veicolare. Il tutto con la doverosa urgenza che il caso richiede.

Fin da ora si rappresenta che, qualora non venga dato riscontro alla presente neltermine di giorni 30 dalla sua ricezione, Il Comitato ” Ponte del Giovenco ” – quale portatore di diritti ed interessi collettivi diffusi sul territorio, tutti meritevoli di tutela anche se del caso giudiziaria – si vedrà costretto, suo malgrado, ad adire l’autorità giudiziaria competente, anche a mente di quanto previsto dall’art. 328, 2° comma, del Codice Penale.

In ogni caso la presente vale anche come lettera di messa in mora e richiesta di risarcimento danni. Con invito agli organi competenti ad un pronto riscontro.

Distinti saluti. – Pescasseroli 23 settembre 2018 – Il Presidente del comitato civico “Ponte del Giovenco”».

In basso il link per guardare il video della manifestazione del Comitato con i cittadini.

https://drive.google.com/file/d/1ST72xCLyFeSUH-W2jwEjWldeia4xLsoY/view

Messaggio Pubblicitario Elettorale