SONO MARSICANI DELLA ZONA DI TAGLIACOZZO GLI OPERAI RIMASTI FERITI SULLA FERROVIA NAPOLI-SALERNO

TAGLIACOZZO – Tutti marsicani, della zona di Tagliacozzo, i lavoratori rimasti gravemente feriti oggi su una tratta ferroviaria in Campania.

Sono tutti marsicani, infatti, prevalentemente di Tagliacozzo e del suo circondario, i cinque operai rimasti feriti nell’esplosione e nel successivo rogo sviluppatosi all’interno della galleria S. Lucia sulla tratta ferroviaria Napoli-Salerno.

Tutti dipendenti della Salcef, nota società marsicana che opera nel settore per conto di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), sono rimasti leggermente feriti ad eccezione di F.N., 40 anni, ricoverato in prognosi riservata nel reparto Grandi Ustionati del Cardarelli di Napoli, avendo riportato ustioni in diverse parti del corpo. Ma i medici assicurano di non essere in pericolo di vita.

Sulle cause dell’incidente è stata aperta un’inchiesta da parte della magistratura che dovrà accertare eventuali responsabilità.

S.V.