TERMINAL BUS ROMA ANAGNINA. LA GIUNTA RAGGI CI RIPENSA. MOZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE D’ABRUZZO CONTRO LO SPOSTAMENTO

Messaggio politico elettorale

AVEZZANO – Terminal Anagnina il Comune di Roma fa un passo indietro, almeno stando alle ultime notizie che arrivano dalla Capitale.

Linda Meleo

Con una larga maggioranza il Comune di Roma ha votato una mozione in cui si stabilisce lo spostamento del Terminal dei Bus di Tiburtina dal piazzale ovest a quello Est. Ad annunciarlo è strato l’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Linda Meleo, nel corso di un’assemblea dove erano presenti alcuni amministratori di Comuni abruzzesi e tra questi il sindaco di L’Aquila Biondi.

Maurizio Di Nicola

In sostanza viene accolta la richiesta delle istituzioni abruzzesi che in massa si erano recate proprio al  Terminal di Tiburtina per far sentire la voce dell’intera regione.  Molti consiglieri regionali, tra essi il Vicario Giovanni Lolli con il consigliere Maurizio Di Nicola, ma anche parlamentari abruzzesi  e numerosi sindaci insieme ad associazioni sindacali e  i rappresentanti dei pendolari, spalleggiati  analoghe associazioni e politici laziali avevano manifestato tutto il loro disappunto contro la decisione della Giunta Raggi. «Molto rumore per tutto, direbbe l’abruzzese Ennio Flaiano – cmmenta Di Nicola – . Alla fine il nostro rumore, la protesta operata dagli Amministratori d’Abruzzo di ogni livello istituzionale e dalle forze sindacali, ha prodotto l’effetto sperato, con l’approvazione nel Consiglio Comunale di Roma della mozione che impegna la Giunta capitolina di mantenere l’Autostazione a Tiburtina recuperando e riqualificando l’area del piazzale est per realizzarvi un nuovo terminal bus. L’auspicio è che al documento di indirizzo approvato nella seduta odierna – concludde Di Nicola – possano seguire i corrispondenti atti amministrativi formali. La Regione Abruzzo resterà vigile».

Adesso, fortunatamente, è arrivato un passo indietro che fa ben sperare  le istituzioni abruzzesi. Delle molte linee che arrivano a Tiburtina, la stragrande maggioranza saranno spostate nel piazzale est, solo alcune saranno, secondo le indiscrezioni, dirottate ad Anagnina.  Tiburtina a quanto pare sarà l’hub principale.

Le notizie che arrivano da Roma sono state prese con una certa soddisfazione negli ambienti politici abruzzesi, anche se, ancora nulla è stato deciso in maniera definitiva e bisogna monitorare attentamente la situazione. Nel frattempo nella serata odierna il Consiglio Regionale dell’Abruzzo ha votato all’unanimità una mozione proprio contro lo spostamento del terminal ad Anagnina.

Giuseppe Di Pangrazio

Il Presidente Giuseppe Di Pangrazio commenta la decisone della giunta capitolina di non procedere più allo spostamento del terminal dei bus dalla stazione di Tiburtina a quello dell’Anagnina:«È una grande soddisfazione perché l’impegno delle istituzioni, delle rappresentanze sociale e dei cittadini abruzzesi, ha ottenuto la revoca delle delibera della giunta capitolina circa lo spostamento della stazione dei bus da Roma-Tiburtina a quella dell’Anagnina. Questo risultato dimostra che l’impegno del Consiglio regionale e la compattezza nel rappresentare gli interessi generali, danno all’Abruzzo una forza nei rapporti istituzionali e sociali di cui bisogna fare tesoro. Auspico che si possa condividere tra le istituzioni abruzzesi e quelli della Capitale un progetto strategico che faccia della stazione Tiburtina un hub del trasporto intermodale di interesse nazionale».

Si stima che quasi un milione di viaggiatori all’anno sia interessato al trasporto verso Roma e da Roma per l’Abruzzo con interessi economici di straordinaria importanza per l’economia delle due regioni. Il buon senso sembra prevalere, bisogna però comunque tenere alta la guardia.

Messaggio politico elettorale