GIOVANI CUGINI MAROCCHINI GESTIVANO AD AVEZZANO UN GRAN BAZAR DELLA DROGA. ARRESTATI DAI CARABINIERI

AVEZZANO – Due cugini marocchini residenti ad Avezzano, arrestati stamattina dai Carabinieri di Avezzano. I militari di Avezzano, in collaborazione con le unità cinofile di Chieti e con i colleghi di Trasacco, coordinati dal capitano Pietro Fiano, hanno arrestato due giovani marocchini, O.T di 31 anni, e I.T., di 29 anni, per detenzione a fine di spaccio di cocaina. L’operazione è stata messa a segno a seguito di accurate indagini, coordinate in prima linea dal Sostituto Procuratore della Repubblica Lara Seccacini, che hanno consentito di raccogliere una serie di elementi a carico dei due nordafricani.

Nel corso dell’operazione, finalizzata alla loro cattura in un appartamento di Avezzano, entrambi gli arrestati hanno cercato con veemenza di opporsi all’arresto e all’ingresso ai militari per tentare di disfarsi della droga buttando nel w.c. n.99 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per un peso complessivo di gr.125. Droga che è stata recuperata nell’impianto fognario.

Nel corso della perquisizione domiciliare, inoltre, sono stati sequestrati bilancini di precisione e materiale idoneo al confezionamento. I due cittadini marocchini, conseguentemente, sono stati arrestati in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e sono stati tradotti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso la Casa Circondariale di Avezzano.

Annunci