ANCHE LA BEFANA È SFRATTATA DA QUESTA AMMINISTRAZIONE

La Befana vien di notte,

con le scarpe tutte rotte,

col cappello alla romana,

viva viva la Befana…

AVEZZANO – In realtà, la Vecchia Signora non verrà di notte per ragioni di sicurezza e sempre per ragioni di sicurezza è stata “sfrattata” dalla sede abituale dell’evento, ovvero Piazza Risorgimento, perché pesantemente “occupata”, quest’ultima, da baracche di legno e dalla pista di plastica gelata sulla quale l’atterraggio sarebbe stato sicuramente poco morbido…

Così per evitare la curva topologica illuminata delle luminarie della piazza centrale di Avezzano, che avrebbe anch’essa recato non poche difficoltà di atterraggio, la povera Vecchietta, che da sempre distribuisce doni, sarà costretta, lei che magari a suo tempo avrà votato per la Monarchia, a scendere in Piazza della Repubblica!

La cara Vecchietta porterà ai bambini che interverranno cioccolate e caramelle nella tradizionale calza.

Nell’immaginario collettivo uno si aspetterebbe che la distribuzione avvenisse a Tutti, invece, anche qui ci sarà l’obbligo di prenotarsi per i bambini fino all’età di undici anni.

E così anche per conquistare le caramelle della Befana ci sarà l’orrore di doversi misurare con la caccia al numeretto come quando, all’ospedale, si vanno a fare prelievi…
Alle 15,00 comincerà la distribuzione dei biglietti disponibili fino ad esaurimento senza sapere quanti ne saranno in realtà!

Vien da pensare al bambino zoppo del Pifferaio di Hamelin che corse ma rimase fuori della porta.

Ma che ci fate dire! La Befana di domenica sarà una realtà mentre invece le favole non hanno posto nella vita di oggi, così come pure la Befana che non potrà atterrare in Centro.
Il Centro della Città è off-limits!

Comments are closed.