AVEZZANO. IL SEGRETO D’UN ERGASTOLANO… A TEATRO

AVEZZANO – Ancora una volta torniamo ad occuparci di teatro e del Teatro dei Colori. che torna al Teatro dei Marsi, martedì 19 febbraio, alle ore 11,00, con la rassegna “PASSI SULLA SCENA” 27° edizione 2018- 2019, un palinsesto che ha per tema LETTERATURA, STORIA , TEATRO PER I GIOVANI. Il progetto del TEATRO DEI COLORI è quello di “Uomini e tempo” e lo spettacolo è “IL SEGRETO” con la regia e la interpretazione di Gabriele Ciaccia. Ispirato a “Il segreto di Luca” di Ignazio Silone lo spettacolo parte dal testo di Gabriele Ciaccia e Francesco Manetti ed il contributo per lo “spazio scenico” di Roberto Santavicca, al suono e alle luci Boris Granieri e per la organizzazione Gabriella Montuori.

Lo spettacolo nasce dal testo famoso de “Il segreto di Luca” di Ignazio Silone, una storia complessa, forse diversa dalle altre raccontate dallo scrittore di Pescina. La storia di un uomo che per difendere l’onore di una donna accetta di diventare ergastolano e che alla fine torna in libertà perché il vero colpevole confessa la sua colpa.

IGNAZIO SILONE

Il testo è un viaggio nel tessuto sociale di un paese e di un’epoca. E’ un indagare sui meccanismi complessi del comportamento e del sentire umani. In fondo, è un viaggio nell’uomo, dentro l’uomo, dentro i meandri del suo “io” e dei suoi “perché”. L’indagine su Luca, che ha il tempo e la cadenza dell’indagine da libro giallo, in realtà è anche una indagine sull’altro protagonista, ovvero Andrea Cipriani, perché anch’egli compie un viaggio alla ricostruzione della sua memoria e dei suoi ricordi e il tutto, nell’insieme, fornisce una testimonianza sulle storie e le scansioni temporali di un tempo che ormai non c’è più…

Bravo è Gabriele Ciaccia, “Andrea”, nel suo monologo che, lo comprendiamo appieno, è anche un viaggio personale, una esperienza ed una testimonianza anche sul proprio “io” e sulla sua volontà che il Teatro sia comunicazione non solo di storie e di personaggi, ma anche una indagine su sé stessi e sui rapporti che si hanno con la società ed il proprio tempo.