AVEZZANO – Tutte le Amministrazioni ormai da tempo fanno uso dei social per diramare notizie, comunicazioni e quant’altro. Come è giusto che sia anche il Comune di Avezzano, ormai da tempo comunica con i cittadini anche attraverso Facebook sulla propria pagina ufficiale che potete trovare digitando, sul social descritto, “Comune di Avezzano” dove in basso a tale dicitura troverete la denominazione di “Ente Pubblico”.

In questa pagina gestita dallo staff del Primo cittadino di Avezzano è possibile trovare tutte le iniziative poste in essere dall’Amministrazione e come accade in ogni democrazia che si rispetti, il cittadino commenta favorevolmente o meno, essendo la pagina di un Comune, le notizie che vengono riportate.

Più volte ci è segnalato dai nostri lettori che, commentando forse in modo non proprio favorevole alcune scelte dell’Amministrazione riportate nel blog, si sono visti cancellare i loro commenti.

La domanda che ci hanno posto i nostri lettori è stata la seguente: “ma sulla pagina del Comune bisogna commentare solamente in modo positivo tutte le iniziative che l’Amministrazione porta avanti o è possibile dar voce anche a quei cittadini che la pensano in modo diverso?”

Mario Babbo

A tal proposito è intervenuto il Consigliere di opposizione Avv. Mario Babbo che in una nota dichiara quanto segue.

«Non è la prima volta che un cittadino mi segnala che un post sulla pagina Facebook del Comune di Avezzano, contenente un commento, seppur non in linea con il pensiero dell’Amministrazione, sia stato rimosso dalla pagina gestita dallo staff del Sindaco.

Trattandosi di pagina ufficiale del Comune di Avezzano e non privata, quanto mi è stato riferito e mostrato con tanto di screenshot, rappresenta un comportamento intollerabile.

Sempre più nella convinzione che esista il diritto della critica politica, anche e soprattutto se esercitato da liberi cittadini, auspico che nella gestione della pagina istituzionale del Comune si eviti, per il futuro, di porre in essere simili atteggiamenti per i quali il primo cittadino dovrebbe chiedere scusa.

Del resto, stante il crescente dissenso degli Avezzanesi nei confronti di una Amministrazione che invece di cercare di porre rimedio ai disastri combinati in due anni sembra concentrata solo nella ripartizione dei posti in Giunta per il bene della città, per chi si aspetta esclusivamente applausi mala tempora currunt».